Oggi è venerdì 16 aprile 2021, 10:28

Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni finali

Avatar utente
 
Messaggi: 10561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Burian » martedì 2 marzo 2021, 3:05

Qui possiamo fare il resoconto dell'inverno meteorologico 2020/2021 appena concluso e una volta effettuato il riepilogo generale possiamo aggiungere delle considerazioni personali ed esprimere un voto sintetico da 1 a 10 come facciamo con i mesi, i semestri e gli anni.





La discussione resterà in alto fino al giorno 31 del mese di Marzo, dopo verrà resa non importante e successivamente trasportata in archivio
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 5667
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Olim » martedì 2 marzo 2021, 23:20

Ed eccoci qui! Arrivati al capolinea di un altro inverno. La fine dell'inverno meteorologico per me è sempre un momento un po' nostalgico, un po' sentimentale. Uno dei momenti più "riflessivi" della mia passione meteo annuale. Inizia il redde rationem della stagione che potenzialmente più amo, ma che spesso purtroppo alle nostre latitudini e longitudini delude e sopratutto delude assai negli anni più recenti. Prima di iniziare a parlare dell'inverno 2020-2021 voglio fare una premessa generale sugli ultimi anni.

Possiamo dirlo serenamente: dal lontano 2013-14 si è aperto un ciclo piuttosto sfortunato per le nostre zone per gli amanti del freddo e della neve. Ogni anno è un patema, è una "sofferenza", una ricerca invano di eventi, eventini, nevicatine, nevicatone e qualsiasi cosa che dal destino possa piombarci sulla testa. E spesso queste attese non portano a nulla.
Un po'è la nostra fisiologica climatologia, un po' è una contingenza, ripeto, legata agli anni più recenti.
L'aspetto più clamoroso dell'ultimo ottennio è che tolti i grandi eventi artico-continentali di grande entità sia secchi che nevosi (2014-2017-2018) dall'inverno 13-14 mancano quasi totalmente gli episodi nevosi o anche solo freddi di entità media, medio-grande o medio-piccola. Qualcosa di davvero strano sta accadendo per cui, al netto delle grosse ondate di freddo e al netto degli eventi nevosi clamorosi (2012-2018) si fa una fatica enorme a ricevere quella che un tempo era la classica nevicata piccola da 3-4-5-6 cm diffusa su tutto il territorio. Qui ormai o fa l'eventone o fa nevicata su aree ristrettissime o comunque parziali del territorio (2019-2021 ad esempio) oppure non fa un bel nulla.

Poi, neve a parte, continua la presenza di mesi mostruosamente caldi sparati in vari anni recentissimi: gennaio 2018 (monster), dicembre 2019, febbraio 2020 (monster) ed ora febbraio 2021 (idem). Ma anche gennaio 2020 (molto caldo) o febbraio 2017 e 2019 (caldini). Insomma mesi freddi o freddini sono davvero eccezioni e questa cosa inizia a pesare non poco.

Ed ora veniamo all'inverno attuale. Inverno davvero particolare, non scontato, ma purtroppo ancora una volta, per me, insufficiente.

Dicembre è stato un mese ai limiti della sufficienza con una bellina prima decade, una pessima seconda decade e soprattutto prima parte della terza ed una discreta coda dal 26 al 31. Nel complesso mese da voto 5,5 che di certo non ha entusiasmato. Ottimi gli accumuli pluviometrici ma francamente a dicembre cerco freddo e neve più che la pioggia. A Roma mese da 5.

Gennaio è stato un mese decoroso dal sapore quanto meno invernale. Fasi fredde moderate o deboli continue, con tanta pioggia, tanta neve in appennino (ma pochissima sui Cimini e l'antiappennino in genere sotto i 1300-1400m). Qualche gelata, belle giornate fredde/perturbate. Tuttavia le mancate nevicate continue anche in bassa montagna anche sopra i 900m hanno pesato molto e creato una continua frustrazione da mancata neve nelle nostre zone. Piccola e magra compensazione l'episodio coreografico del 17 gennaio (in ogni caso davvero poca cosa anche se molto gradita sia chiaro)! Alla fine mese da voto 6- come già scrissi.

Febbraio mese semplicemente assurdo. Non ripeto quanto ho già scritto sul riepilogo mensile qualche minuto, ma ribadisco il mio voto da 4,5.

Facendo una media esce fuori un voto all'inverno davvero magro. Un 5+! Davvero poco per una stagione da cui mi sarei aspettato qualcosina in più dopo lo scempio dello scorso anno.

A consuntivo direi che:

Aspetti positivi
ottima pluviometria del trimestre con presenza di giornate spesso piovose e fredde o freddine a gennaio e in prima decade di dicembre (minormente e in relazione al periodo);
la nevicata del 13 febbraio 2021 con 3cm di accumulo
la nevicata coreografica del 17 gennaio 2021
le reiterate giornate fredde tra prima e seconda di gennaio
il freddo dei giorni 12-16 febbraio
i giorni freddini dal 26 dicembre al 31 dicembre in piene festività natalizie

Aspetti negativi
una pessima parte centrale di dicembre fino a Natale
un disastroso febbraio dal punto di vista termico soprattutto
la mancata neve sui Cimini
cm di neve comunque sotto tono anche a Macchieta e in generale su tutta la media collina.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: giovedì 16 ottobre 2014, 19:17
Sesso: M
Luogo: Caprarola Bassa - Loc. Cucciale (VT)
Quota: 420 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Albertone » mercoledì 3 marzo 2021, 23:40

Caprarola - Loc. Cucciale (mt. 420 slm)


TERMICHE:
Temp. media: +7.4°C
Temp. media dicembre 2020: +7.8°C (media di riferimento: +8.0°C)
Temp. media gennaio 2021: +5.4°C (media di riferimento: +6.5°C)
Temp. media febbraio 2021: +9.3°C (media di riferimento: +7.3°C)
Temp.min. assoluta: -3.3°C, registrata il 13 febbraio 2021(record in essere: -7.2°C, risalente al 28 febbraio 2018)
Temp.max. assoluta: +21.2°C, registrata il 24 febbraio 2021 (record personale; precedente: +19.5°C, risalente al 24 febbraio 2012)
Temp.med. giornaliera più bassa: -0.6°C, registrata il 13 febbraio 2021 (record in essere: -4.3°C, risalente al 27.02.18)
Temp.med. giornaliera più alta: +15.8°C, registrata il 24 febbraio 2021 (record personale; precedente: +14.5°C, risalente al 18 febbraio 2014)
Temp.max. più bassa: +3.8°C, registrata domenica 14 febbraio 2021 (record in essere: -0.9°C, risalente al 27 febbraio 2018)
Temp.min. più alta: +11.0°C, registrata il 24 febbraio 2021 (record in essere: +11.6°C, risalente all’8 gennaio 2018)
Escursione termica media: +6.6°C
Escursione termica minima: 2.1°C, riscontrata il 5 e il 9 gennaio 2021 (record in essere: 1.6°C, risalente al 20.12.13)
Escursione termica maggiore: 12.8°C, riscontrata il 23 febbraio 2021 (record in essere: 12.9°C, risalente al 04.02.20)


PLUVIOMETRIA:
Accumulo totale: 537,2 mm.
Accumulo dicembre 2020: 275,1 mm. (media di riferimento: 105,7 mm.)
Accumulo gennaio 2021: 203,2 mm. (media di riferimento: 112,6 mm.)
Accumulo febbraio 2021: 58,9 mm. (media di riferimento: 114,6 mm.)
Giorni con accumulo, anche minimo: 44
Accumulo giornaliero maggiore: 86,6 mm., registrato l’8 dicembre (record in essere: 119,2 mm., risalente al 31 gennaio 2014)
Miglior serie piovosa: 10 gg., dal 1 al 10 dicembre 2020, estremi compresi (record in essere: 12 gg., dal 13 al 26 gennaio 2013 e dal 1 al 12 febbraio 2014, estremi compresi)
Periodo di siccità più duraturo: 15 gg., dal 14 al 28 febbraio 2021, estremi compresi (record in essere: 34 gg., dal 4 febbraio al 9 marzo 2019, estremi compresi)


CURIOSITA' (dopo dieci anni di rilevazioni):
- il giorno mediamente più freddo della stagione, col valore di +5.0°C, risulta essere il 30 dicembre;
- il giorno mediamente più caldo invece, col valore di +9.6°C risulta essere il 23 dicembre;
- il giorno mediamente più piovoso, col valore di 16,3 mm., risulta essere il 31 gennaio;
- il giorno in cui statisticamente è più frequente possa piovere, è il 2 (9 volte su 10… solo nel 2012, non si registrarono accumuli… ma solo perché in quell’occasione nevicò e gli accumuli si lessero nei giorni successivi!);
- non vi sono giorni in cui non abbia piovuto almeno una volta.


CONFRONTI COL RECENTE PASSATO:
Inverno 2020/21: temp.med.+7.4°C / pioggia: 537,2 mm.
Inverno 2019/20: temp.med.+8.8°C / pioggia: 195,8 mm.
Inverno 2018/19: temp.med.+7.0°C / pioggia: 280,2 mm.
Inverno 2017/18: temp.med.+6.6°C / pioggia: 356,8 mm.
Inverno 2016/17: temp.med.+7.1°C / pioggia: 119,0 mm.
Inverno 2015/16: temp.med.+8.5°C / pioggia: 281,8 mm.
Inverno 2014/15: temp.med.+7.3°C / pioggia: 371,5 mm.
Inverno 2013/14: temp.med.+7.9°C / pioggia: 532,2 mm.
Inverno 2012/13: temp.med.+5.9°C / pioggia: 377,4 mm.
Inverno 2011/12: temp.med.+6.2°C / pioggia: 145,9 mm.

Inverno (media): temp.med.+7.3°C / pioggia: 319,8 mm.


COMMENTO E VALUTAZIONI:
Inverno senza infamia e senza lode, quello appena trascorso. Grossomodo in linea con le medie termiche dell’ultimo decennio, e questo la dice lunga su come i nostri inverni siano diventati decisamente miti (o forse lo sono sempre stati?). Al riguardo, c’è da dire che a rovinare le uova nel paniere, ci ha pensato il mese di febbraio, altrimenti come inverno non sarebbe stato neanche malaccio: a dicembre e gennaio infatti, si è respirata una discreta aria d’inverno, sebbene poi paradossalmente la fase più fredda dell’inverno stesso, sia stata registrata negli unici quattro o cinque giorni freddi del deludente mese di febbraio. Ha invece piovuto parecchio, come non mai dal 2012 compreso ad oggi, e solo l’inverno 2013/14 fece bene o male altrettanto. Ma andiamo per ordine. L’inverno è iniziato con una 1^ decade di dicembre piovosissima, per la mia stazione la decade più piovosa dall’inizio delle mie rilevazioni (222,3 mm. per dieci giorni consecutivi con accumulo!). In particolare, il giorno 8 dicembre, con i suoi 86,6 mm. è risultato il più piovoso dell’intera stagione. A seguire, stabilità atmosferica ed un po’ di mitezza non esagerata fino alla giornata di Natale (come da tradizione!), quindi da Santo Stefano ha iniziato nuovamente a piovere ed anche a far freddo. Gennaio poi, è stato pienamente invernale, specie nelle sue prime due decadi, con molta pioggia e finalmente un po’ di neve il giorno 3 (dai 650 mt. in su). La neve è poi arrivata anche alla mia modesta quota il 17 gennaio: neanche mezzo centimetro intendiamoci, niente di che ma è stata comunque un’emozione, anche perché dalle mie parti mancava da fine febbraio 2018. A seguire, una terza decade ancora molto piovosa ma non troppo fredda. Poi, la punizione divina: febbraio 2021… caldissimo in 1^ decade, tant’è che il giorno 6 per la mia stazione sono stati migliorati tutti i record di calore per il periodo. Un po’ di pioggia tra fine prima decade e l’inizio della seconda. A metà mese, la fase più fredda dell’intero inverno: quattro giornate di ghiaccio, con minima negativa (non proprio una routine, qui in collina!) e l’attesa della neve il giorno 13 febbraio… neve relegata a nord dei Cimini, almeno in quanto a reali accumuli, seppur modesti. Al di qua dei Cimini invece, solo coreografia per ore… e questo, ha veramente arrecato in me una grossa delusione. Trascorsi i predetti quattro o cinque giorni freddi ed a tratti gelidi, di botto la primavera. Eh, già: inverno finito e spazio alla bella stagione. Mitezza fuori controllo e temperature addirittura da aprile inoltrato nelle giornate dal 23 al 26 febbraio, con il clou toccato il giorno 24, quando per la mia stazione sono stati abbattuti tutti i record di calore per la stagione invernale. Per rendersi conto maggiormente delle dimensioni dell’evento, basti dire che mai dal 2012 compreso, la mia stazione aveva superato il simbolico valore di +20°C nella stagione invernale… e quest’anno invece, c’è riuscita per ben tre giorni consecutivi: assolutamente epocale.
A questo punto, nel dover dare una valutazione alla stagione invernale in esame, mi sento di dare una sufficienza stiracchiata: soddisfatto per dicembre e gennaio, ovviamente deluso per febbraio (soprattutto per la presa in giro della nevicata coreografica del giorno 13!). Il mio voto è dunque 6-.
Stazioni Meteo:
- Oregon Scientific WMR-89 (per rilevazioni termiche pubblicate su Forum)

- Ventus W830 (per rilevazioni pluviometriche e consultazione on line: https://www.wunderground.com/personal-w ... =ICAPRARO5

 
Messaggi: 7346
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Ghiaccio96 » venerdì 19 marzo 2021, 17:50

i vostri voti non sono sufficienti ma per un inverno che, reanalisi del CNR alla mano è l'8 più caldo della storia da quando si fanno reanalisi in italia, sono giudizi anche troppo positivi. La speiegazione è semplice: il caldo è stato tutto concentrato in pochi giorni. A febbraio una 20ina di giorni totali di caldo atroce per il periodo sono riusciti a farci avere una anomalia trimestrale piuttosto importante. Eppure i vostri voti come anche il mio non sono così tragici, perchè comunque l'inverno c'è stato a differenza di stagioni come la 19/20. Questo per sottolineare come a volte per farci apprezzare una stagione non conti soltanto il valore medio finale, ma anche quello più frequente. e le giornate piuttosto fredde specie a gennaio non sono state poche e con più tentativi nevosi. Per me questo conta, quindi voto 6, inverno sufficiente. Avesse fatto neve con accumulo a febbraio e ci avesse risparmiato la sciroccata mostruosa ad inizio mese, nel cuore dell'inverno, avrei dato anche un 8 e mezzo.
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 5667
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Olim » domenica 21 marzo 2021, 1:25

GIustissimo quello che hai detto Claudio, lo sostengo da tempo. Ai fini di una valutazione di un mese più che la media in quanto tale (che pure conta) conta la frequenza di una condizione che a noi piace.

Faccio tre esempi per farmi capire in relazione a quello che per me è il mese re dell'inverno Gennaio. Immaginiamo tre casi in cui Gennaio chiude con la stessa media termica che corrisponde a quella storica

Modello 1: Gennaio con 20-21 giorni freddi-freddini e un paio di nevicata e 10 giorni molto caldi.
Modello 2: Gennaio con 7-8 giorni freddissimi e poi 24 giorni miti e un paio di nevicate
Modello 3: Gennaio con 15 giorni freddi, 5 molto freddi, 5 normali e 5 di caldo fuori scala e sempre un paio di nevicate

Per me il modello 3 sarebbe di gran lunga il migliore a parità di media. Seguirebbe il modello 1 e ultimo assai distanziato il modello 2. Sempre a parità di media termica. Insomma il numero dei giorni in cui fa un tempo che a noi piace conta molto.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: venerdì 17 ottobre 2014, 18:41
Sesso: M
Luogo: Ronciglione, Lazio, Italy
Quota: 465 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Sottozero » martedì 6 aprile 2021, 1:11

Voto all'inverno per me è un 7. Oggettivamente ragazzi è stato un bel trimestre: ci siamo risparmiati tanti giorni di cappa anticiclonica con aria sporca che per me sono qualcosa di orrido oltre a non salutari.
Abbiamo avuto dinamicità, freddo seppur non estremo con numerose occasioni nevose a due passi da qua. Ronciglione nel suo piccolo ha visto anche il paesaggio imbiancato con un 1,5cm il 17/1 ed altri due episodi nevosi simpatici. E' mancato l'accumulo è vero, la nevicata però almeno abbiamo avuto un inverno positivo con qualche pausa calda ogni tanto che in questo periodo di pandemia ci permetteva anche di recuperare qualcosa ora all'aperto.
Non mi lamenterei insomma. Ho visto stagioni molto peggiori. Febbraio a suo modo è stato divertende con una bella botta fredda a metà mese e un finale col botto, oltre i 22° qua a Ronciglione.
Con l'evento nevoso over 6cm era un inverno da 8,5 almeno.
Riccardo Felli alias Sottozero
Ronciglione Centro, Italy - Oregon WMR 88 + Cam CANON
Su di me: Stagionofilo, non disprezzo le stravaganze; appassionato della statistica meteo e sempre alla ricerca di qualche record.
La mia fissa? Un ventello dicembrino!

Avatar utente
 
Messaggi: 5667
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Olim » mercoledì 7 aprile 2021, 1:42

Sei stato generosissimo Ric!!
Ovviamente questione di punti di vista. Sicuramente la dinamicità non è mancata in varie fasi dell'inverno. Per me però la mancata neve sui Cimini (accumuli ridicoli!!), l'ennesima annata con scarsa neve collinare, il febbraio caldo fuori scala e una buona metà di Dicembre scialba e molto mite pesano troppo e fondano il mio giudizio abbastanza negativo (ma non catastrofico) del trimestre.
Sempre interessante comunque confrontarsi sulle sensazioni soggettive ;)
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 10561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Burian » giovedì 8 aprile 2021, 2:19

Difficile trovare le parole per descrivere questo sciagurato inverno che per me, soggettivamente parlando, è stato un disastro.
Doveva essere l'anno del riscatto dopo il disastroso inverno, oggettivamente parlando, dell'anno scorso, l'anno senza inverno, ma invece non lo è stato per niente per il mio orticello e più in generale per le zone vicine e per la tuscia in generale.
Tante attese, tante speranze, tanta fiducia ma poi solo le briciole. Qualcosa di positivo c'è stato ma le tantissime occasioni nevose perse, le troppe avvezioni fredde secche inutili e sprecate, le zone rosse, arancioni, i coprifuochi e compagnia bella, lo sfarfallare di modelli prima di ogni possibile evento freddo/nevoso con la relativa incertezza sino alla fine e continuando l'elenco delle cose negative, la scarsa perfomance nevosa dei cimini e del cimino in particolare con assurdi gelicidi e nevicate ridicole al limite della misurazione, la scarsa perfomance nevosa di viterbo, la pessima performance nevosa di viterbo sud rispetto a viterbo nord, la scarsa performance novosa di molti paesi cimini, la scarsa performance di molti paesi della tuscia tipo bassano/oriolo ed altri, la scarsa performance nevosa di san martino che ha avuto meno neve dell'anno scorso ed è tutto dire.
Non mi sono piaciute moltissime cose, nè la fase preparatoria all'inverno, ossia il mese di novembre, troppo mite secco e solare, non mi è piaciuta la fase post invernale, quella di marzo ed aprile con le loro fasi fredde senza senso incapaci di produrre nemmeno una nevicatina se non dei rovesci dai quali veniva giù tutto e niente, il fritto misto delle meteore.
Non mi è piaciuto dicembre, prima autunnale e piovosissimo, poi troppo mite e poi freddo improduttivo frustrante con nevicatine solo sopra i 600 m. Gennaio mese che si è salvato, l'unico veramente invernale ma con le sue potenzialità buttate al vento e solo due fiocchetti in croce che si sono visti da queste parti il giorno 17 che si dovevano vedere con il microscopio a scansione. Febbraio mese che ha portato le uniche due piccole gioie della stagione, il record di caldo e il ritorno della neve seppur per poche ore e con accumulo minimo.
Poi ci aggiungo le difficoltà a previsionare determinate situazioni che erano impossibili da inquadrare, l'umore nero dato dalle zone rosse, l'impossibilità di andare sui cimini, sul cimino o a fare giri e giretti sulla neve quando uno voleva, quella pochissima che cadeva per gentile concessione di madre natura, e tirando le somme pe me il voto dell'inverno è da 3 secco.
Rimpiango vivamente l'inverno il 2019/2020 quando almeno è stato orribile per tutti, un anno senza inverno per l'Italia, l'Europa ed in generale per l'emisfero boreale alle prese con un vortice polare compattissimo per tutta la stagione, stavolta l'inverno e la neve ci sono stati sulle Alpi e prealpi, sugli appennini, su diverse zone del nord Italia, dell'adriatico e alcune zone tirreniche per non parlare dell'Europa, con le grandiose nevicate in Spagna in Svizzera e Grecia. Inverno che si è visto un po' ovunque, dalla Russia, alla scandinavia all'est europa sino alle isole britanniche (Londra imbiancata varie volte) e qua io a guardare tutto ciò. Un vero schifo. Una grande delusione. Una grande frustazione questa stagione. Sottolineo il mio voto che è 3
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 10561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Burian » giovedì 8 aprile 2021, 2:23

Olim ha scritto:Sei stato generosissimo Ric!!
Ovviamente questione di punti di vista. Sicuramente la dinamicità non è mancata in varie fasi dell'inverno. Per me però la mancata neve sui Cimini (accumuli ridicoli!!), l'ennesima annata con scarsa neve collinare, il febbraio caldo fuori scala e una buona metà di Dicembre scialba e molto mite pesano troppo e fondano il mio giudizio abbastanza negativo (ma non catastrofico) del trimestre.
Sempre interessante comunque confrontarsi sulle sensazioni soggettive ;)

Ovviamente ognuno esprime il proprio giudizio personale sulla stagione in maniera soggettiva, stavolta siamo molto distanti con i voti tutti quanti ma d'altra parte la valutazione finale è personale, esula dai dati e medie che sono invece oggettive. :)
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 10561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Inverno meteo 2020/21: riepilogo meteo e valutazioni fin

Messaggio da Burian » sabato 10 aprile 2021, 0:13

Complimenti, Alberto, per il tuo riepilogo della stagione invernale, anche se con ritardo riesco sempre a leggere tutto. ;)
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Prossimo

Torna a Archivio meteo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti