Oggi è venerdì 14 agosto 2020, 3:46

Climatologia ValledelTevere tratto Magliano-Alviano dintorni

Curiosità e approfondimenti
Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Climatologia ValledelTevere tratto Magliano-Alviano dintorni

Messaggio da Olim » venerdì 25 settembre 2015, 19:07

Per rispondere alla domanda di Chirstian Marchi sul clima dell'area di Orte-Vasanello aprirei una nuova discussione poiché queste due località, specie Orte, sono assolutamente sganciate dalla climatologia cimina e risentono di una clima completamente diverso.
Rimaniamo nell'ambito della Valle del Tevere viterbese e basso umbra mettendo da parte l'area sabina-romana che ha un clima assai diverso.

Per quanto riguarda Orte, beh il paese sul colle ha un clima che risente comunque dell'inversione termica, data la vicinanza del fiume e della vasta piana, ma assai meno dell'area della piana vera e propria (Orte Scalo, ma anche Petignano e aree limitrofe) che hanno fortissima inversione, scarsa ventilazione, ottimo regime temporalesco, gran caldo estivo, freddo umido invernale, scarsissima nevosità causa bassa altitudine e regime pluvio non esaltante).

Vasanello è invece un buon compromesso tra clima vallivo e basso collinare. Posto a mio avviso piuttosto interessante climaticamente con buone prestazioni in termini di temporali estivi (abbastanza frequenti) e discreta nevosità (in rapporto all'altitudine). In generale tutto il basso piano sui 270-330m dell'area ad est dei Cimini è abbastanza nevoso poiché riesce a beccare bene sia le nevicate con nord-est al suolo tipiche del viterbese (con neve sui 270-300m anche con una -3° in condizioni normali), sia le nevicate (rare, ma non rarissime) da cuscino, lì molto resistente.
Bassano in Teverina-Chia-Vasanello è un triangolo dal clima abbastanza interessante. In particolare poi l'area di Bassano in Teverina è molto molto temporalesca in estate e anche abbastanza nevosa in inverno
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 25
Iscritto il: sabato 27 giugno 2015, 0:46
Sesso: M
Luogo: Pomezia
Quota: 110 m s.l.m.

Re: Climatologia ValledelTevere tratto Magliano-Alviano dint

Messaggio da Cristian_Marchi » sabato 26 settembre 2015, 0:49

Olim ha scritto:Per rispondere alla domanda di Chirstian Marchi sul clima dell'area di Orte-Vasanello aprirei una nuova discussione poiché queste due località, specie Orte, sono assolutamente sganciate dalla climatologia cimina e risentono di una clima completamente diverso.
Rimaniamo nell'ambito della Valle del Tevere viterbese e basso umbra mettendo da parte l'area sabina-romana che ha un clima assai diverso.

Per quanto riguarda Orte, beh il paese sul colle ha un clima che risente comunque dell'inversione termica, data la vicinanza del fiume e della vasta piana, ma assai meno dell'area della piana vera e propria (Orte Scalo, ma anche Petignano e aree limitrofe) che hanno fortissima inversione, scarsa ventilazione, ottimo regime temporalesco, gran caldo estivo, freddo umido invernale, scarsissima nevosità causa bassa altitudine e regime pluvio non esaltante).

Vasanello è invece un buon compromesso tra clima vallivo e basso collinare. Posto a mio avviso piuttosto interessante climaticamente con buone prestazioni in termini di temporali estivi (abbastanza frequenti) e discreta nevosità (in rapporto all'altitudine). In generale tutto il basso piano sui 270-330m dell'area ad est dei Cimini è abbastanza nevoso poiché riesce a beccare bene sia le nevicate con nord-est al suolo tipiche del viterbese (con neve sui 270-300m anche con una -3° in condizioni normali), sia le nevicate (rare, ma non rarissime) da cuscino, lì molto resistente.
Bassano in Teverina-Chia-Vasanello è un triangolo dal clima abbastanza interessante. In particolare poi l'area di Bassano in Teverina è molto molto temporalesca in estate e anche abbastanza nevosa in inverno

Grazie per la risposta. Comunque posti abbastanza interessanti. Percorrendo spesso l'A1 ero interessato alla valle del Tevere e posso dire che è una zona molto nebbiosa nel periodo invernale.
Chiedo un'altra cosa: che differenze climatiche ci sono da Fiano romano fino ad Orvieto (sempre nella valle del Tevere, MASSIMO A 10 km di distanza dal fiume)

Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Climatologia ValledelTevere tratto Magliano-Alviano dint

Messaggio da Olim » sabato 26 settembre 2015, 7:54

E' difficile individuare con esattezza le differenze tra queste due sotto zone della Valle del Tevere. Sicuramente l'area più a sud è meno nevosa in inverno e meno fredda sotto irruzione da nord-est (più riparata dall'Appennino sabino e reatino per una questione orografica). L'estate è caldissima tutta la valle del Tevere senza eccezioni. Come livello di temporali dipende molto dal tipo di instabilità che si crea. Forse (ma dico forse) potrebbe essere più temporalesca l'area meridionale (Fiano-Magliano) che l'area Magliano-Orte-Alviano.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 25
Iscritto il: sabato 27 giugno 2015, 0:46
Sesso: M
Luogo: Pomezia
Quota: 110 m s.l.m.

Re: Climatologia ValledelTevere tratto Magliano-Alviano dint

Messaggio da Cristian_Marchi » sabato 26 settembre 2015, 8:10

Olim ha scritto:E' difficile individuare con esattezza le differenze tra queste due sotto zone della Valle del Tevere. Sicuramente l'area più a sud è meno nevosa in inverno e meno fredda sotto irruzione da nord-est (più riparata dall'Appennino sabino e reatino per una questione orografica). L'estate è caldissima tutta la valle del Tevere senza eccezioni. Come livello di temporali dipende molto dal tipo di instabilità che si crea. Forse (ma dico forse) potrebbe essere più temporalesca l'area meridionale (Fiano-Magliano) che l'area Magliano-Orte-Alviano.

Però vedo che basta spostarsi di poco e il discorso cambia.
Per concludere riguardo la piovosità, mi sai dire qualcosa? Ad occhio la zona di Aviano dovrebbe essere la più piovosa della valle del Tevere.

Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Climatologia ValledelTevere tratto Magliano-Alviano dint

Messaggio da Olim » domenica 27 settembre 2015, 22:09

Sulla piovosità annua non è facile esprimersi. Sicuramente non sono zone con piovosità autunnale-invernale-primaverile particolarmente elevata, anzi. Molto meno piovose dei vicini Cimini o Sabatini. Però non saprei fare una distinzione in tal senso tra valle del Tevere viterbese-umbra e valle del tevere sabina-romana.
Sicuramente in estate entrambe le zone possono avere una discreta pluviometria da temporali diurni! ;)
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.


Torna a Climatologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite