Oggi è lunedì 3 agosto 2020, 19:16

Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Curiosità e approfondimenti
 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 2 maggio 2020, 0:09

Immagine
Immagine
Anche questa merita di essere segnalata, anche se nel clou abbiamo solo una -9/-11 in testa l'entità del gelo è impressionante. Il grosso è rimasto sul centro europa, nello scatto del 13 una -20 si è addossata alle alpi. Tutto il mese di febbraio ha visto eventi rodanici a più riprese e 1 o 2 nevicate anche a gennaio. Altre nevicate vi sono state sin verso fine mese con un altro picco di gelo, di nuovo una -16/-18 che si è addossata alle alpi, grosso sempre oltralpe. Un'altra nevicata vi è stata sicuramente ad inizio marzo.
Altro gelo monster a fine marzo, il grosso è rimasto sull'est europa ma è aria contientale e con la -12 entrata in adriatico
Immagine
Immagine

LUglio 1845, inizia con un'ondata di calore il 3 luglio che culmina l'8 con valori di GPT molto alti sull'area alpina e isoterme pesanti verso francia e germania. Dalle carte si vede "solo" una +20 ma ripeto, queste termiche, soprattutto quelle estive, sono sottostimate. Ne sono praticamente certo perchè pure quelle dell'estate 2003 sono sottostimate. Sarà arrivata una 22/24 su Parigi e sin verso il nord della Germania, stessa cosa per le regioni tirreniche dove è in corso un effetto favonico. Non è un'ondata di caldo proprio eccezionale ma sin ora veramente l'unica degna di nota.

Successivamente a inizio novembre, il 5, è entrata una -1, clima quindi invernale. Per essere inizio novembre non male. Ma a dicembre in particolare vi sono state 3 ondate di freddo, di cui una secca con una -8 e una con probabile episodio nevoso il 24 dicembre. Giorno di Natale potrebbero esservi stati degli sfondamenti ma le termiche si sono temporaneamente alzate, in collina potrebbe essere tornata pioggia.

Anche il 1846 non si vede, mancano tutti gli anni pari :?: :?:

Il 1847 inizia subito con una nevicata fino alle basse colline, il vortice è centrato sul centro italia e molto probabilmente è stata una nevicata da fronte occluso che ha favorito le interne. Resto del mese scialbo e siccitosissimo, seppur nella norma. Altra nevicatella esigua per le zone occidentali a febbraio ma mese in gran parte scialbo. MArzo inizia con una bella ondata di freddo secca durata a più riprese sin verso il 10 marzo, poi è esplosa la primavera con la +4/+6 arrivata nel giro di poche ore, sino a fine mese.
Maggio caldo, dal 10 circa è arrivata l'africana e non se ne èpiù andata, culimando a fine mese con una +18 che secondo me sarà stata almeno una 21. Data anche la persistenza dell'ondata di caldo e la vastità dell'anticiclone, ed il fatto che fosse centrato sull'Italia, secondo me sono stati fatti anche 33-34 gradi collinari
Immagine
Immagine
Poi mi direte voi gli over 30 a maggio fino a che punto si sono spinti. RIcordo anche la +23 a maggio in anni recenti, però arrivava sempre come richiamo caldo prefrontale da libeccio con forti venti a scorrere su un mare ancora freddo. Qua invece l'anticiclone è solido e persistente, quindi è stato un mese tosto...

a dicembre intorno a natale si è probabilmente solo sfiorata una buona nevicata collinare, non penso abbia fatto qualcosa sotto i 400-500 metri, una retrogressione ha puntato il centro-nord europa, gelo oltralpe. Sembravano buone le prosepttive futuro per gennaio e febbraio 1848, ma anche tale anno manca, ripartirò dunque dal 1849
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 2 maggio 2020, 17:01

gennaio e febbraio hanno visto poche ondate di freddo, la più intensa a febbraio con l'ingresso di una -8/-9 ma sempre secca. La nevicata probabilmente l'ha fatta a marzo, un mese pienamente invernale. Nulla di eccezionale da segnalare per noi comunque, i primi di gennaio infatti la retrogressione continentale si è diretta sul centro europa.

Ci sfiora la bomba a fine novembre, già a metà mese era arrivato l'inverno
Immagine
Immagine

C'è una cosa che devo assolutamente mostrare, una peculiarità del vortice polare che ho trovato davvero persistente in tutti i 15 inverni che ho visto:
Immagine

Il contenuto gelido del vortice polare sta sbilanciato tutto sulla russia! Ai nostri tempi è il contrario, è l'artico canadese ad avere isoterme che spaziano tra la -28 e la -32. Notavo infatti che gli inverni USA sono decisamente meno freddi di quelli anni 2000 e 2010.
Gran freddo dopo il 20 dicembre secco però almeno sino al 26 dicembre, poi un lobo del vortice polare dalla norvegia è affondato sul mediterraneo e penso ci sia scappata la nevicata fino in pianura con una -6/-7

Il 1850 inizia con la prosecuzione dell'ondata di freddo, ora secca con componente continentale. Una -10 piena è arrivata il 4 di gennaio,forse ha fatto seguito anche ad un piccolo episodio nevoso ovviamente fino in pianura se non sulle coste, per la formazione di un minimo tirrenico in rapido scivolamento verso sudest. Dall'8 gennaio si è mescolata con aria polare nord-atlantica e poi nuovo contributo artico rodanico, nuove nevicate fino a quote piuttosto basse con una -6/-7 e a più riprese sin verso il 15 del mese, soltanto ora le termiche a 850 sono ornate sopra una -3, dopo quasi 1 mese dal 20 dicembre circa. Le nevicate da cuscinetto freddo neanche si contano soprattutto il val padana. E dal 20 gennaio nuova bordata fredda stavolta dai balcani, ci sta sfiorando la -12, questa devo metterla

Immagine
Immagine
Intensità piuttoto simile a quella del gennaio 17, forse questa leggermente meno tosta, massimo è entrata una -11
Immagine
Immagine
Guardate che vortice polare,come è posizionato... per la climatologia di adesso, sugli USA sarebbero fino a 15 gradi sopra le medie, dall'altra parte fino a 15-20 sotto le medie...
Altra bordata fredda il 28 gennaio, entrata di nuovo la -10
Al sud di nuovo gelo tosto i giorni della merla, entrata la -12/-13 in puglia
Febbraio generalmente mite, ma a dicembre e gennaio ha fatto veramente il fuoco!!
Tanto per cambiare, anche tutta la seconda metà di marzo invernalissima e degli episodi di neve rodanica fino a bassa quota a fine mese.
A maggio una 0 è entrata sulle adriatiche ma non la riporto la carta, per quanto comunque sia un pesante sottomedia per i nostri giorni.
Estate con ripetute ondate di maltempo , il 12 luglio è entrata una +9
Successivamente nulla di che, una -6 a novembre ma fa scarsa notizia...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 2 maggio 2020, 23:06

1851:

a febbraio lunghi periodi di freddo moderato (una -6), con neve tra fine mese e marzo. Guardate questa carta di inizio marzo, sembra la fotocopia del 3-5 febbraio 2012

Immagine
Immagine

probabile nevicata conclusiva del freddo il 9 marzo.
Mi è sembrata un ananta insolitamente fredda anche per le azzorre, dal canada è riuscita ad arrivare spesso una -3 e a sfiorare una -4 sulle isole centro-occidentali. Alla faccia del clima tropicale.

Novembre con ripetute nevicate a bassa quota dopo il 20,ma tutto il mese ha visto spesso l'ingresso di isoterme inferiori a una 0. Freddo a tratti rodanico a tratti dalla porta della bora, comunque gli affondi erano tutti dal nord europa. Dicembre inizia con una recrudescenza del freddo, per ora secco.

Immagine
Immagine

Anche qua la -12 che sfiora i nostri territori... altro mese mediamente freddo, seppur con una pausa insolitamente mite a metà mese, persino la +8/+9!! non ho postato la carta però perchè il 20ello dicembrino mi sembrava assai remoto dato il freddo intenso arrivato a inizio mese, la scaldata si sarà sentita solo in quota.

1852: a febbraio di nuovo neve a bassa quota intorno al 20 e il 29, nessuna isoterma folle però.

Ripartirò dal 1853
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » domenica 3 maggio 2020, 18:28

La seconda metà di febbraio ha visto ripetuti affondi freddi dal rodano con neve che se non è arrivata in pianura quantomeno ci ha provato. Per il resto niente di particolare. Altre ondate di freddo la prima metà di marzo e rapida con una -7 il 30 e 31 marzo
Immagine
Immagine
Bella questa! Come al solito le isoterme saranno sottostimate, tanto più in questa situazione avremo avuto effetto favonico, secondo me fino ad una 22/24 ad 850.

Eccola! over 24 ad 850 hpa, gran botta tosta , quasi record anche per il nostro clima attuale, sempre tenendo conto che queste isoterme saranno sottostimate e che il caldo intenso da inizio mese non ha mai mollato
Immagine
Immagine

E persevera pure!!
Estate 1853 follia totale, la +26/+27 ma contate che la 24/25 è durata dal 26-27 luglio fino al 6 agosto!!! Una tale perseveranza di caldo così intenso è assolutamente eccezionale, siamo stati sotto la 20 ininterrottamente dal 28 di giugno circa all'8 agosto, con la 22 che ci ha tenuto compagnia per 1 mese!!! Agosto anche mediamente caldo, ma per circa 5 giorni , tra il 10 e il 15, ha fatto temporali di calore sicuro e con temperature rientrare nella norma.
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine

Arriviamo al 1854, unico evento davvero rilevante ai limiti dell'eccezionale è l'ondata di gelo iniziata poco dopo natale e culminata di nuovo con una -12 sul nord dei nostri territori
Immagine
Immagine
Ripartirò dal 1855...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » lunedì 4 maggio 2020, 12:29

il 1855 nulla di particolare, gennaio e febbraio più piovosi e solo 2 rapide ondate di freddo in cui si è vista una fugace -8. Prima metà di dicembre freddo con diescese artiche continue ma occasione penso solo per 2 deboli episodi nevosi dalle colline in su.
si riparte dal 1856, manca un secolo alla grande ondata di gelo...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » martedì 5 maggio 2020, 11:10

Immagine
Immagine

Notevole scaldata, fino ad una 12!

Inverno abbastanza anonimo e siccitoso, poche ondate di freddo deboli/moderate per noi tra fine febbraio e fine marzo.
A novembre è arrivato l'inverno a più riprese con ondate di freddo invernali deboli o moderate, ma tra novembre e dicembre stupendo affondo artico dal rodano e neve fino in pianura quasi sicuramente essendo entrata una -6. A fine dicembre nuova ondata di freddo rodanica ma neve solo dalle medie colline in su stavolta...

Situazione di gran caldo anche questa...
Immagine
Immagine
Immagine
Anche luglio nel complesso piuttosto caldo, sempre con la 20/22 e frequenti ondate di calore anche per francia e germania.

A dicembre 1857 rapida ondata di freddo dopo natale. In questi ultimi anni analizzati comincio a notare un clima mediamente più caldo, anche il vortice polare difficilmente raggiunge la -26 a dicembre, di conseguenza la russia europea è poco fredda con freddo intenso relegato all'alta russia

Devo ripartire dal 1858
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » mercoledì 6 maggio 2020, 0:14

Il 1858 inizia con qualche bella ondata di freddo a gennaio ma nevicate al più pochissima roba fino in collina. Resto dell'anno scialbo,Giugno è stato un mese molto caldo per la scandinavia dato che una lingua africana si è alzata fin lassù con la 18/20 per più giorni, passando per spagna francia e germania.

1859, ecco l'ondata di gelo che, come termiche, per ora le batte tutte!!

Immagine
Immagine

Una -13 sulla tuscia :shock: :shock:

Immagine
Immagine

Con una compressione favonica del genere, sarà stata una giornata tipo inizio giugno 2014 quando ad inizio giugno faceva 33 gradi alle 7 di sera in aumento con tramontana moderata
Nelle carte successive una mostruosa 26 si impossessa dell'ovest mediterraneo, noi abbiamo avuto la 24 favonica sicuramente...

Immagine
Immagine

E qua ci risiamo col caldo intensissimo, di nuovo una 25 piena, fino a una 26 davanti la maremma. Estate caldissima anche questa, con temperature estive da record o quasi anche per i giorni nostri...

caldo notevole anche tra ottobre e novembre

L'11 novembre entra la -7, prima invernata della stagione, ma è la prima metà di dicembre che arriva il gelo da est, con una -10 da noi e una -16 sulle alpi. Pochissimi giorni dopo scende l'artico e dapprima nevicatona da sovrascorrimento e poi neve da rodanata con di nuovo una -6 e neve fino in pianura sicuramente. Seconda metà del mese poi piogge atlantiche

Si riparte dal 1860
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » mercoledì 6 maggio 2020, 12:04

Dopo il 10 febbraio artico a più riprese sul mediterraneo, con nuove nevicate sul lazio penso sino al piano quantomeno sulla tuscia ma poi gran freddo verso iberia e marocco, penso possa essere nevicato su tale stato sino in bassa collina sul settore mediterraneo e stretto di gibilterra. Da noi ulteriori rodanate sino a fine mese con neve.
Nuove rodanate con neve a marzo sin quasi a metà mese. Estate anonima a tratti perturbata senza termiche particolari.
A novembre come al solito primi freddi e mese dal clima generalmente invernale, ma a dicembre è arrivato il freddo nella seconda metà, abbiamo sfiorato la nevicata di natale per un soffio!! La neve è arrivata il 23 dicembre probabilmente fin sulle coste del lazio, ma poi il gran freddo artico si è gettato in oceano e da noi il 24 sono arrivati venti miti da sud-ovest, al più il 24 a mattina può aver fatto ulteriori nevicate da sovrascorrimento

Si ripartirà dall'anno dell'unità d'italia! il 1861....
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » mercoledì 6 maggio 2020, 15:53

il 1861 ha avuto un'estate abbastanza calda , ma non insopportabile. A novembre nessuna ondata di freddo, per quanto un po' di inverno si sia fatto sentire, e a dicembre svariate ondate di freddo rapide, dal 28 dicembre una diretta dai balcani con la -10

1862...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 6624
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Esteso l'archivio NCEP su meteociel: carte dal 1836!

Messaggio da Ghiaccio96 » giovedì 7 maggio 2020, 10:05

Svariate ondate di freddo a gennaio e febbraio ma credo senza neve se non da sfondamento a febbraio. Ci tengo a segnalare questa ondata di maltempo di giugno.

Immagine
Immagine

Niente temporali di calore, ma sicuramente un bel fronte organizzato arricciato attorno al minimo. Le massime saranno state bassissime, considerando il cielo sempre coperto, penso sui 14-15 gradi in collina
Resto dell'anno niente di interessante, debole ondata di freddo tra il 22 ed il 24 dicembre.

1863 freddo dai balcani nella seconda metà di febbraio, al più moderato (una -8)

L'estate è stata calda con una frequente 22 e 23 a luglio ed agosto

Primo freddo invernale a fine novembre, qualche ondata di freddo non rilevante a dicembre.

1864...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

PrecedenteProssimo

Torna a Climatologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti