Oggi è venerdì 14 agosto 2020, 4:05

Le configurazioni per la neve sull'Etruria e Roma

Curiosità e approfondimenti
Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Le configurazioni per la neve sull'Etruria e Roma

Messaggio da Olim » lunedì 23 gennaio 2017, 22:20

Si tratta di un'avvincente discussione che aprimmo sul vecchio forum e che poi non è stata più ripresa. E' una discussione di tipo storico-climatologico il cui fine è andare a studiare, facendo uso degli archivi delle mappe a disposizione, le configurazioni bariche che hanno corrisposto ad eventi nevosi negli ultimi anni. Sia eventi recenti di cui abbiamo memoria e testimonianze dirette, sia eventi del passato, più o meno noti e anche semplicemente supposti come tali (alla luce delle configurazioni stesse).
Si tratta quindi di una via di mezzo tra didattica, climatologia e cronaca storica. Utile, a mio avviso, per imparare a capire come sia complesso l'evento neve dalle nostre parti e come spesso non sia necessario chissà quale "mostro configurativo" per avere eventi magari di media entità anche a bassa o media quota.

Inizio in ordine sparso con una configurazione relativamente anomala che, stando all'archivio delle nevicate sorianesi, avrebbe dato luogo, ad una nevicatina da 2cm a Soriano paese. Evento davvero peculiare in termini configurativi. Una retrogressione con movimento sud-est nord-ovest non troppo fredda e soprattutto con pressione al suolo e in quota per nulla profonda. A dimostrazione come gli scavallamenti dell'aria da est nord-est (o addirittura in questo caso paradossale da sud-est) se passano sufficientemente a nord con il nucleo in quota creano sempre depressioni tirreniche, in questo caso molto blande ovviamete.
Ecco a voi l'insolita nevicatina del 7 Gennaio 1990, in un inverno avarissimo di episodi nevosi ad ogni quota (molto anticiclonico mediamente).


archives-1990-1-7-0-0.png
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 6633
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Le configurazioni per la neve sull'Etruria e Roma

Messaggio da Ghiaccio96 » lunedì 23 gennaio 2017, 22:41

Infatti,sapevo che l'89-90 facesse parte di quei 2-3 inverni di fine anni 80 totalmente scialbi. Dubito che a villa abbia fatto qualcosa in quell'occasione...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 9561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Le configurazioni per la neve sull'Etruria e Roma

Messaggio da Burian » martedì 24 gennaio 2017, 0:59

Come dice bene Olim, questa discussione molto interessante era stata aperta tempo fa nel vecchio forum ma poi non è stata più ripresa nel nuovo forum e quindi ha fatto bene ad aprirla. Con il tempo ritratteremo tutte le nevicate del recente passato sin a quelle più attuali e come ha notato bene Lorenzo le configurazioni da neve sulle nostre zone non sono proprio scontate e spesso e volentieri non servono chissà quali configurazioni bariche specifiche o profonde depressioni o geopotenziali bassi...
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄


Torna a Climatologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite