Oggi è venerdì 14 agosto 2020, 5:02

Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Curiosità e approfondimenti
 
Messaggi: 25
Iscritto il: sabato 27 giugno 2015, 0:46
Sesso: M
Luogo: Pomezia
Quota: 110 m s.l.m.

Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da Cristian_Marchi » venerdì 23 ottobre 2015, 22:12

Buonasera, è da molto che volevo fare questo confronto.
Comuni presi in considerazione: Oriolo Romano, Bracciano, Manziana, Bassano Romano... E ci metterei pure Cesano e Campagnano
VS Albano Laziale, Frascati, Velletri, Genzano.
Prendendo in considerazione gli ultimi 20 anni.
Come tutti sappiamo il 2012 ha fatto moltissima differenza, addirittura le zone a sud dei castelli videro molto meno di Roma (a Velletri a stento si arrivò a 15 cm a 350 metri sul livello del mare, molto meno di Roma), mentre alcune zone a nord di Roma superarono i 100 cm.
Però ci sono stati alcuni episodi (i primi che mi vengono subito in mente) in cui hanno fatto il pieno i castelli romani grazie alle precipitazioni, ad esempio il 29 Dicembre 2005 e 12 Febbraio 2010.
Avete alcuni dati?

Avatar utente
 
Messaggi: 2751
Iscritto il: giovedì 16 ottobre 2014, 19:17
Sesso: M
Luogo: Caprarola Bassa - Loc. Cucciale (VT)
Quota: 420 m s.l.m.

Re: Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da Albertone » venerdì 23 ottobre 2015, 22:53

Cristian_Marchi ha scritto:Comuni presi in considerazione: Oriolo Romano, Bracciano, Manziana, Bassano Romano... E ci metterei pure Cesano e Campagnano

Beh, comunque le località da te citate non sono propriamente sud-cimine ma del tutto sabatine. Le località sud-cimine sono da intendersi: Ronciglione, Caprarola, Capranica.
Forse solo Bassano, tra quelle da te citate, può considerarsi "a cavallo" tra Cimini e Sabatini! ;)
Stazioni Meteo:
- Oregon Scientific WMR-89 (per rilevazioni termiche pubblicate su Forum)

- Ventus W830 (per rilevazioni pluviometriche e consultazione on line: https://www.wunderground.com/personal-w ... =ICAPRARO5

Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da Olim » sabato 24 ottobre 2015, 23:28

Il confronto tra Cimini, Sabatini e Albani è molto interessante e non è facile dare una risposta sia per mancanza di dati specifici, sia perché in termini generali possiamo dire che tali zone godono di configurazioni differenti per poter beneficiare di buone nevicate.
Gli esempi del 2012 e del 2005 e 2010 sono molto calzanti. Diversissime configurazioni che hanno penalizzato o avvantaggiato uno o l'altra area.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 504
Iscritto il: martedì 7 ottobre 2014, 20:42
Sesso: M
Luogo: Quartiere San Lorenzo (Roma)
Quota: 60 m s.l.m.

Re: Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da extreme » domenica 25 ottobre 2015, 16:45

I Castelli romani godono di molte precipitazioni in classiche situazioni rodanesche, con venti tesi da sud-ovest in quota e minimo alto sulla Pianura Padana occidentale/golfo ligure. Stessa situazione che invece penalizza fortemente la zona cimina, dove le precipitazioni risultano intermittenti e difficilmente organizzate.
Credo si equivalgono in caso di sovrascorrimento caldo/umido, in entrambi i casi le zone risentono presto del richiamo caldo (forse un pochino penalizzate le zone occidentali dei castelli, molto vicine al mare).

La situazione diventa decisamente a favore della zona cimina in caso di minimi chiusi in risalita dal Tirreno centro-meridionale verso nord-est e conseguente ventilazione di grecale su viterbese e meridionale sui Castelli. In questi casi intere popolazioni castellane possono disboscare ettari di bosco, causa rosicamento fuori controllo ! :38:
Appassionato sin da bambino di fotografia naturalistica e climatologia, di fenomeni meteorologici estremi e della dama bianca.

 
Messaggi: 6633
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da Ghiaccio96 » domenica 25 ottobre 2015, 22:18

C'è anche da tener conto dell'altitudine,conosco poco i castelli romani ma mi dicono che arrivino anche oltre 800 metri. A quelle quote non servono particolari colate fredde per avere la neve...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da Olim » lunedì 26 ottobre 2015, 0:00

extreme ha scritto:I Castelli romani godono di molte precipitazioni in classiche situazioni rodanesche, con venti tesi da sud-ovest in quota e minimo alto sulla Pianura Padana occidentale/golfo ligure. Stessa situazione che invece penalizza fortemente la zona cimina, dove le precipitazioni risultano intermittenti e difficilmente organizzate.
Credo si equivalgono in caso di sovrascorrimento caldo/umido, in entrambi i casi le zone risentono presto del richiamo caldo (forse un pochino penalizzate le zone occidentali dei castelli, molto vicine al mare).

La situazione diventa decisamente a favore della zona cimina in caso di minimi chiusi in risalita dal Tirreno centro-meridionale verso nord-est e conseguente ventilazione di grecale su viterbese e meridionale sui Castelli. In questi casi intere popolazioni castellane possono disboscare ettari di bosco, causa rosicamento fuori controllo ! :38:


Ahhahahah…. :lol: :lol: :lol:
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 6633
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Nevosità Sud Cimini e Sabatini vs Castelli romani

Messaggio da Ghiaccio96 » giovedì 17 marzo 2016, 19:09

Mi sono ricreduto eccome sul clima dei castelli. Li credevo molto più nevosi. Per esempio quest'anno sul cimino c'è stata neve fin sotto gli 800 metri. Sui castelli ho letto segnalazioni di solo un po di fiocchi fradici nei posti più alti a 700/800 metri. Eppure ci sono state configurazioni a loro favorevoli. Praticamente si comportano come posti di collina,quando gli nevica con accumulo lo fa anche alle quote più basse. Per questo nell'altra discussione credo che Roma SE sia la seconda più nevosa di Roma,perché risente molto dell'influenza dei castelli e quando la neve gliela fa decentemente la fa fino a bassa quota

Non a caso su YouTube si trovano video di nevicate dimenticate che hanno coinvolto solo i quartieri meridionali....
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)


Torna a Climatologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite