Oggi è martedì 29 settembre 2020, 12:03

Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Impara a conoscere i fenomeni meteorologici
 
Messaggi: 6810
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Ghiaccio96 » martedì 29 settembre 2015, 21:30

È una cosa che ho notato da sempre,ma penso anche tantissimi di voi,forse tutti e la risposta è persino banale,ma questa proprio non la so! In qualunque condizione atmosferica,con qualunque vento,a parità di gradiente barico,la notte il vento si placa. Oltre alle classiche brezze estive,anche durante le più insistenti libecciate post frontali invernali il vento si placa con l'avvenire dell notte,si fa anche assente,per riprendere moderato di giorno o anch forte. Ma anche in questi giorni,tramontana a tratti anche moderata di giorno,vento assente di notte.
Io penso che sia per il fatto che è più freddo,l'aria più pesante e quindi fa resistenza al richiamo depressionario,fino ad arrivare anche alle inversioni nelle conche,ma sto sempre parlando di condizioni da clima d'aria...
Poi stasera per esempio ora sta soffiando ancora un bel vento,ma perché è in atto un irruzione,seppur debole/moderata,a più riprese. Quindi non rientra in quei casi d'osservazione...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Connesso
Avatar utente
 
Messaggi: 5010
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Olim » mercoledì 7 ottobre 2015, 10:13

Bel quesito!! In realtà sotto irruzione o sotto condizioni dinamiche non altopressorie non ho mai notato che il vento si plachi nelle ore notturne. ricordo tempeste di vento di tramontana o di libeccio o scirocco durante situazioni dinamiche.
In condizioni di alta pressione invece è proprio come dici e lì dipende (molto nei mesi estivi, poco o pochissimo in quelli autunnali e invernali) dalle brezze.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 1150
Iscritto il: lunedì 24 febbraio 2014, 13:44
Sesso: M
Luogo: Valle Muricana (Roma Nord)
Quota: 73 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da clavero » mercoledì 7 ottobre 2015, 22:41

ma sei sicuro sia così??

a me non sembra proprio, quando c'è tramontana c'è anche di notte...basta vedere i dati delle stazioni, le sensazioni non vanno bene in questo caso. X quanto riguarda i fronti, dipende da che ora arrivano e quanto durano...sono casi

qui sia d'estate che d'inverno la notte si crea brezza di terra (NE), data dalla vicinanza della val tiberina. Riano ad esempio ha una brezza molto vivace di notte rispetto a quì
Meteo Valle Muricana (Roma Nord)
www.vallemuricana.it

 
Messaggi: 6810
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Ghiaccio96 » venerdì 9 ottobre 2015, 17:08

Te lo confermo assolutamente,magari specificando che se per esempio un irruzione fredda comincia di sera-notte,allora il vento aumenta,,pure se è notte,ma se un irruzione si protrae per più giorni il vento la notte tende comunque ad indebolirsi! Più che di brezze,che sono cose locali,parlo di questo effetto generale. Però ripeto,come ho detto sopra,a parità di gradiente barico orizzontale tra il giorno e la notte,quindi mantenendo le stesse condizioni atmosferiche... Quindi non sto dicendo che tempeste di vento non si sono verificate di notte,ma che si sono verificate per cali di pressione o cambiamenti dello stato dell'atmosfera proprio durante le ore notturne. Se un nuovo regime si instaura di giorno e prosegue approssimativamente con la stessa intensità per più giorni,la notte il vento cala rispetto al giorno,a volte anche tanto.

Sopra vi avevo riportato pure l'esempio,perché avevo notato di nuovo questa cosa in quei giorni di tramontana,quando l'ho scritto. Se noterò altri esempi eclatanti li riporterò...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 9812
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Burian » venerdì 9 ottobre 2015, 23:16

Se siamo in un contesto di tempo stabile e tempo prevalentemente soleggiato la domanda potrebbe avere una risposta abbastanza semplice ma come linea generale no perchè non ci sono delle ragioni specifiche che fanno si che di notte il vento sia più debole ( o si plachi) rispetto al giorno. Se invece c'è tempo stabile altopressorio e con soleggiamento sufficiente di giorno si creano venti locali ( brezze) che sono generalmente più vivaci di quelli notturni che si generano con le stesse condizioni meteo.
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Connesso
Avatar utente
 
Messaggi: 5010
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Olim » domenica 18 ottobre 2015, 20:12

Ghiaccio96 ha scritto:Te lo confermo assolutamente,magari specificando che se per esempio un irruzione fredda comincia di sera-notte,allora il vento aumenta,,pure se è notte,ma se un irruzione si protrae per più giorni il vento la notte tende comunque ad indebolirsi! Più che di brezze,che sono cose locali,parlo di questo effetto generale. Però ripeto,come ho detto sopra,a parità di gradiente barico orizzontale tra il giorno e la notte,quindi mantenendo le stesse condizioni atmosferiche... Quindi non sto dicendo che tempeste di vento non si sono verificate di notte,ma che si sono verificate per cali di pressione o cambiamenti dello stato dell'atmosfera proprio durante le ore notturne. Se un nuovo regime si instaura di giorno e prosegue approssimativamente con la stessa intensità per più giorni,la notte il vento cala rispetto al giorno,a volte anche tanto.

Sopra vi avevo riportato pure l'esempio,perché avevo notato di nuovo questa cosa in quei giorni di tramontana,quando l'ho scritto. Se noterò altri esempi eclatanti li riporterò...


Ora hai chiarito perfettamente quello che volevi intendere.
Francamente ho l'impressione che si possa trattare soltanto di una sensazione difficilmente comprovabile. O meglio credo che non possano proprio esserci ragioni scientifiche di questa circostanza. Sarebbe interessante raccogliere dati per vedere se per caso ci fosse qualche correlazione. Credo che molti di noi lo potrebbero fare nel loro archivio (i miei dati non sono sufficientemente lunghi per poter essere d'aiuto, su Roma). Potrei però dare un'occhiata ai dati della Macchieta prossimamente.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 504
Iscritto il: martedì 7 ottobre 2014, 20:42
Sesso: M
Luogo: Quartiere San Lorenzo (Roma)
Quota: 60 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da extreme » domenica 25 ottobre 2015, 22:00

Di notte si attivano le brezze di terra (del resto la terraferma rilascia calore molto più velocemente rispetto al mare), questo fa si che la bassa pressione si posizioni sopra l'acqua. Al contrario durante il giorno si attivano brezze di mare (per il motivo opposto, la terra si scalda molto più velocemente). Questo ovviamente accade in condizioni di alta pressione. Il vento sinottico dipende invece dalla presenza di aree di bassa pressione.

Molto semplicisticamente, possiamo dire che se spira un vento sinottico di 10 km/h da ovest e una brezza di 5 km/h, avremo un vento da ovest di 15 km/h durante il giorno e di 5 km/h durante la notte. Dunque la tua sensazione potrebbe essere generata dalla prevalenza nella nostra zona di ventilazione mediamente occidentale. Che ne pensate?
Appassionato sin da bambino di fotografia naturalistica e climatologia, di fenomeni meteorologici estremi e della dama bianca.

 
Messaggi: 6810
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Ghiaccio96 » domenica 25 ottobre 2015, 22:34

Potrebbe essere. Accade anche in caso di tramontana,però la spiegazione che dai è simile alla mia,ossia il fatto che sulla terraferma l'aria si scaldi e si raffreddi molto più velocemente del mare...
Stasera è quasi inutile fare paragoni,il vento qua è assente,ma era debole anche oggi. L'indebolimento del vento c'è dunque stato,anche stasera rispetto a oggi pomeriggio,ma con differenze poco evidenti...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Connesso
Avatar utente
 
Messaggi: 5010
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Olim » lunedì 26 ottobre 2015, 17:26

Quello che dice Lorenzo è giusto tecnicamente. Ma Claudio (ghiaccio) lo riferiva anche a situazione di venti da nord e nord-est, per questo rimango dell'idea che si tratti di una sensazione non comprovabile.
Certo se proprio dovessimo andare a vedere nell'arco dell'anno la ventilazione media di giorno e di notte sicuramente quella diurna sarebbe maggiore non foss'altro per la decisa presenza di brezze diurne nella stagione estiva.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 6810
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340/80 m s.l.m.

Re: Perché il vento di notte si placa rispetto al giorno?

Messaggio da Ghiaccio96 » venerdì 30 ottobre 2015, 14:52

Spero di poter riportare altre situazioni di questo tipo prossimamente... Poi voi ditemi se da voi confermate o meno...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)


Torna a Didattica meteo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite