Oggi è venerdì 16 aprile 2021, 9:02

4) Meteostoria: eventi meteo estremi del periodo 1900-1929

Osservazioni meteo e analisi modelli
Avatar utente
 
Messaggi: 10561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

4) Meteostoria: eventi meteo estremi del periodo 1900-1929

Messaggio da Burian » domenica 25 ottobre 2020, 15:12

Siamo giunti al 4° articolo della serie della rubrica meteo "meteostoria" scritta dal nostro collaboratore Ghiaccio96. Si tratta delle reanalisi delle più cospicue ondate di freddo e caldo dal 1836 ad oggi. Buona lettura!

4) Meteostoria: eventi meteo estremi del periodo 1900-1929

Reanalisi degli eventi meteo più rilevanti dal 1836 in poi

Di Claudio Giulianelli

Villa San Giovanni in Tuscia (VT), 25 Ottobre 2020 – Eccoci con questo nuovo appuntamento alla scoperta dei più grandi eventi meteorologici di caldo e freddo che hanno riguardato il primo trentennio del novecento. Ci stiamo avvicinando sempre di più all’era contemporanea, e in questa fase già a noi più familiare vi sono stati altri episodi piuttosto rilevanti per quelli che sono gli estremi raggiunti , sia di caldo che di freddo, in epoca recente. In particolare andiamo a notare le seguenti caratteristiche generali del periodo preso in esame:

In questo trentennio vi è stata una modifica agli inverni rispetto al secolo precedente, infatti ora sono molto più lunghe le pause anticicloniche nella stagione invernale, possono durare fino ad 1 mese. Nonostante ciò la neve fino a bassa quota non manca quasi mai, con alcune occasioni possibili pure per Roma (si ricorda che queste considerazioni sono ipotesi basate su un’analisi previsionale delle carte, da verificare con dati), periodi di freddo anche discretamente prolungati (due-tre settimane) e in alcuni inverni anche con aggiunta di fortissime ondate di gelo a reiterare ancor di più il freddo intenso (in questi casi fino a oltre 1 mese e mezzo di inverno pieno, quasi 2). Nell’800 queste situazioni erano comunque più frequenti, soprattutto nel trentennio finale.
Le ondate di gelo più intense (e gli inverni più lunghi) si concentrano nel primo decennio del ‘900 e alla fine del periodo preso in esame. Tra l’inizio degli anni 10 e la fine degli anni 20 gli inverni sono stati più clementi, con neve sempre presente ma inverni non troppo dissimili da alcune annate recentemente vissute (come la 2012/2013, con freddo a tratti reiterato ma mai gelo e anche pause miti).
Novembre continua ad essere un mese che anticipa l’inverno con sempre presenti primi freddi invernali, in alcuni casi intensi per il periodo. Estati invece spesso meno calde di quelle dei nostri giorni, ma i primi due mesi autunnali, specie settembre, risulta ancora un mese estivo in alcuni casi fino alla fine con caldo a tratti intenso. Maggio ha avuto una certa variabilità, a volte insolitamente freddo e a volte caldo, estivo. In tal contesto stanno aumentando gli episodi di caldo rilevanti nelle mezze stagioni, estati non calde ma più lunghe.

Ma andiamo ora a vedere i principali eventi meteo rilevanti.
Gennaio 1901, dopo un dicembre dal sapore primaverile l’inverno ingrana la quinta da gennaio!
Continua a leggere >>> https://www.cemer.it/4-meteostoria-even ... 1900-1929/
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Torna a Meteorologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite