Oggi è venerdì 6 dicembre 2019, 11:08

Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Osservazioni meteo e analisi modelli
Avatar utente
 
Messaggi: 3923
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 9:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Olim » sabato 27 dicembre 2014, 11:06

Esattamente Ghiaccio, ho avuto lo stesso pensiero. Abbiamo perso 5° sulle isoterme praticamente per nulla :( :( :( inutile passaggio più settentrionale che non ci porta assolutamente precipitazioni e in compenso sposta il nocciolo gelido più a nord dalla media toscana in su. Qui addirittura si avrebbe richiamo """caldo""" (con le opportune mille virgolette) e sterile. Insomma la soluzione peggiore. A questo punto spero assolutamente in una soluzione alla reading.

Intanto gfs 06 fa un passetto indietro riportando il nucleo un po' più a sud...bene!!
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 8376
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 0:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Burian » sabato 27 dicembre 2014, 11:15

Possono ancora avvenire aggiustamenti in positivo(nel senso di termiche di nuovo più basse) anche se di solito succede il contrario, però mai dire mai.
Il fatto che si sarebbe ridimensionata un po' ,la colata artica, oppure che avrebbe cambiato un pochino di rotta era prevedibile per me però come ripeto tieniamola d'occhio e seguiamo gli aggiornamenti.
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 443
Iscritto il: venerdì 24 ottobre 2014, 13:15
Sesso: M
Luogo: Acquapendente
Quota: 400 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Delfry » sabato 27 dicembre 2014, 11:16

MATTINA DEL 28:

Colline orientali--> 0-2 cm

Colline /alte colline occidentali e sud-occidentali 1- 4 cm

SERA DEL 28:

Colline orientali -->0,5 cm

Colline occidentali --> 0 cm
Francesco Del Francia, per gli amici Delfry.

Amante dei fenomeni temporaleschi in ogni sua forma, sicuramente il temporale nevoso è il non-plus-ultra della sua filosofia meteofila.

 
Messaggi: 5936
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 27 dicembre 2014, 11:23

Delfry ha scritto:MATTINA DEL 28:

Colline orientali--> 0-2 cm

Colline /alte colline occidentali e sud-occidentali 1- 4 cm

SERA DEL 28:

Colline orientali -->0,5 cm

Colline occidentali --> 0 cm

Villa pronta a sfottere Viterbo allora? :D :mrgreen: :lol: :P
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 8376
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 0:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Burian » sabato 27 dicembre 2014, 11:29

Giocando sugli accumuli, perché non si possono prevedere in meteorologia gli accumuli di una nevicata, io dico così

MATTINA DEL 28:

Colline orientali--> 0-4 cm
Colline /alte colline occidentali e sud-occidentali 0-2 cm

SERA DEL 28:

Colline orientali -->da 0 a 0,5 cm
Colline occidentali --> 0-tracce
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

 
Messaggi: 5936
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 27 dicembre 2014, 11:33

Olim ha scritto:Esattamente Ghiaccio, ho avuto lo stesso pensiero. Abbiamo perso 5° sulle isoterme praticamente per nulla :( :( :( inutile passaggio più settentrionale che non ci porta assolutamente precipitazioni e in compenso sposta il nocciolo gelido più a nord dalla media toscana in su. Qui addirittura si avrebbe richiamo """caldo""" (con le opportune mille virgolette) e sterile. Insomma la soluzione peggiore. A questo punto spero assolutamente in una soluzione alla reading.

Intanto gfs 06 fa un passetto indietro riportando il nucleo un po' più a sud...bene!!

Il passetto indietro è praticamente impercettibile,nulla cambia dal punto di vista delle isoterme. È più evidente nel parallelo invece,la -12 invade la Toscana e la -10 prova ad appropriarsi delle nostre zone.
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 8376
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 0:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Burian » sabato 27 dicembre 2014, 11:36

Villa e Viterbo saranno due cenerentole unite nella loro sorte della non-neve :D :lol: :152:
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

 
Messaggi: 5936
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 27 dicembre 2014, 11:41

Devo dire la mia? Vi levo ogni speranza

Domenica non solo mattina,ma fino alle prime ore del pomeriggio:
Rovesci sempre meno frequenti di neve tonda,grandine,gragnola e solo pochi fiocchi,ciò che più odiate praticamente,si tratta di rovesci post frontali da aria fredda,li darei quasi per scontati,a me va bene lo stesso,basta che imbianchino...
Sera del 28: tutt'al più spolverate sul NE provincia,fiocchi svolazzanti altrove,fino a nulla,solo cielo sporco,sulle coste e in particolare verso Tarquinia e Civitavecchia.

Per me è inutile sperare per domenica. Piuttosto spererei nella migliore delle soluzioni per il 29-30,come diceva olim all'ingresso del gelo in quota verso l'alto tirreno ci sarebbe una recrudescenza dei fenomeni in adriatico con possibili sconfinamenti,ipotesi contemplata da GFS se andare a guardare GFS HR 0.5 per l'Italia,con tanto di neve sopra il tirreno!! :13xx:

Burian ha scritto:Villa e Viterbo saranno due cenerentole unite nella loro sorte della non-neve :D :lol: :152:

Unite nella sorte della gragnola :lol: :lol: :twisted:
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

 
Messaggi: 5936
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 27 dicembre 2014, 11:51

O almeno fino a ieri c'erano ipotesi di sconfinamento... Interessante invece è la fioccata per venti sciroccali di martedì ore 01:00 di GFS parallelo HR 0.25...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 3923
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 9:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Dicembre 2014: previsioni tendenze e valutazioni finali

Messaggio da Olim » sabato 27 dicembre 2014, 11:54

Burian ha scritto:Possono ancora avvenire aggiustamenti in positivo(nel senso di termiche di nuovo più basse) anche se di solito succede il contrario, però mai dire mai.
Il fatto che si sarebbe ridimensionata un po' ,la colata artica, oppure che avrebbe cambiato un pochino di rotta era prevedibile per me però come ripeto tieniamola d'occhio e seguiamo gli aggiornamenti.


Il ridimensionamento per ora non c'è stato. E' solo cambiata di pochissimi km la rotta. Questi pochi km bastano per cambiare drasticamente il profilo termico e questo non è del tutto "normale". Mi spiego meglio: senza formazione di minimi secondari lo spostamento di 150km più a nord di un mostro del genere ti può limare le isoterme di massimo un paio di gradi (vista anche l'estensione latitudinale del mostro). Qui c'è dell'altro: si forma un minimo orografico sicuramente aiutato dall'altissima temperatura del tirreno e tanto basta a creare un folle richiamo caldo che addirittura porta la 0° fino a Roma!!!! (alla stessa ora ieri era prevista tipo una -10°). Si tratta non di un normale cambiamento di rotta, ma di una variabile "nuova" non vista bene fino a ieri dal modello americano. Ovvero la possibilità di un minimo sufficientemente forte da poter risucchiare molto caldo e sufficientemente inutile, debole e distante da non poter creare in alcun modo le condizioni per una ciclogenesi tirrenica strutturata.

Insomma sarebbe una vera e propria beffa.

Spero ardentemente in una soluzione alla Reading,Ukmo,Dwd.

Credo che rimanderò all'uscita dei modelli 12 la mia analisi del periodo 30-31-1-2 Gennaio...voglio capire meglio come si svilupperà questa variabile impazzita del minimo risucchia caldo :lol: :lol:
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

PrecedenteProssimo

Torna a Meteorologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite