Oggi è martedì 19 marzo 2019, 20:19

Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Osservazioni meteo e analisi modelli
Avatar utente
 
Messaggi: 2009
Iscritto il: giovedì 16 ottobre 2014, 18:17
Sesso: M
Luogo: Caprarola - Loc. Cucciale (VT)
Quota: 425 m s.l.m.

Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Albertone » mercoledì 6 marzo 2019, 19:51

Caprarola - Loc. Cucciale (mt. 425 slm)


TERMICHE:
Temp. media: +7.0°C
Temp. media dicembre 2018: +7.9°C (media mensile settennale: +7.8°C)
Temp. media gennaio 2019: +4.6°C (media mensile settennale: +6.4°C)
Temp. media febbraio 2018: +8.4°C (media mensile settennale: +7.3°C)
Temp.min. media: +3.9°C
Temp.max. media: +11.0°C
Temp.min. assoluta: -1.9°C, registrata il 4 gennaio 2019 (record in essere: -7.2°C, risalente al 28 febbraio 2018)
Temp.max. assoluta: +19.2°C, registrata il 27 febbraio 2019 (record in essere: +19.4°C, risalente al 31 gennaio 2013)
Temp.med. giornaliera più bassa: +0.2°C, registrata il 4 gennaio 2019 (record in essere: -4.3°C, risalente al 27 febbraio 2018)
Temp.med. giornaliera più alta: +14.0°C, registrata il 27 febbraio 2019 (record in essere: +14.5°C, risalente al 18 febbraio 2014)
Temp.max. più bassa: +3.4°C, registrata il 22 dicembre 2018 (record in essere: -0.9°C, risalente al 27 febbraio 2018)
Temp.min. più alta: +10.4°C, registrata il 4 dicembre 2018 (record in essere: +11.6°C, risalente all’8 gennaio 2018)
Escursione termica media: +7.0°C
Escursione termica minima: 2.1°C, riscontrata il 17 dicembre
Escursione termica massima: +12.3°C, riscontrata il 14 febbraio


PLUVIOMETRIA:
Accumulo totale: 280,2 mm.
Accumulo dicembre 2018: 52,1 mm. (media mensile settennale: 77,4 mm.)
Accumulo gennaio 2019: 144,0 mm. (media mensile settennale: 122,3 mm.)
Accumulo febbraio 2019: 84,1 mm. (media mensile settennale: 132,2 mm.)
Giorni con accumulo, anche minimo: 30
Accumulo giornaliero maggiore: 53,1 mm., registrato il 2 febbraio 2019 (record in essere: 119,2 mm., risalente al 31 gennaio 2014)


CONFRONTI COL RECENTE PASSATO:
Inverno 2018/19: temp.med.+7.0°C / pioggia: 280,2 mm.
Inverno 2017/18: temp.med.+6.6°C / pioggia: 356,8 mm.
Inverno 2016/17: temp.med.+7.1°C / pioggia: 119,0 mm.
Inverno 2015/16: temp.med.+8.5°C / pioggia: 281,8 mm.
Inverno 2014/15: temp.med.+7.3°C / pioggia: 371,5 mm.
Inverno 2013/14: temp.med.+7.9°C / pioggia: 532,2 mm.
Inverno 2012/13: temp.med.+5.9°C / pioggia: 377,4 mm.

Inverno (media): temp.med.+7.2°C / pioggia: 331,3 mm.

CONCLUSIONI:
Inverno abbastanza in linea con quelli degli anni più recenti: mediamente non troppo freddo e non molto piovoso. Come possiamo notare dal confronto con gli altri recenti inverni, non si è arrivati alla mitezza degli inverni 2013/14 e soprattutto 2015/16, né tantomeno ci si è avvicinati al più freddo inverno 2012/13, probabilmente il più “invernale” degli inverni dell’ultimo settennio di mie rilevazioni. Per quanto concerne la pluviometria, come detto l’inverno appena trascorso è stato un po’ così così e non si è neanche avvicinato agli exploit degli inverni 2012/13, 2014/15, 2017/18 e soprattutto dell’irraggiungibile 2013/14.
Andiamo però, con ordine, a ripercorrere il trimestre invernale. Il mese di dicembre, mediamente in linea con le termiche degli anni più recenti, è iniziato molto mite e siccitoso nella sua 1^ decade, per poi alzare la voce in 2^ decade con buone precipitazioni e, soprattutto, freddo pienamente invernale con 1^ situazione di neve cimina il giorno 13 (dai 700 mt. in su, nel versante meridionale!). Rialzo termico imponente poi nei giorni pre-natalizi e chiusura del mese termicamente normale ma con ritorno alla siccità. Il mese di gennaio invece, ci ha riportati in pienissimo inverno, con freddo persistente per tutto il mese (eccetto quattro o cinque giorni a metà della 2^ decade!). La prima parte del mese, seppur molto fredda (anzi, freddissima nei giorni 3 e 4!), è però rimasta molto secca. La 2^ parte del mese poi, oltre al clima molto freddo ha riservato abbondanti precipitazioni ed altre due situazioni nevose: la prima finestra, quella del 22 e 23, favorevole al versante nord cimino e, soprattutto al capoluogo, ha interessato il versante meridionale solo dai 650 mt. in su; la seconda finestra, il giorno 30, con abbassamento quota neve, comunque relegata dai 550 mt. in su. E proprio mentre ci si pensava di vivere un inverno “old style”, eccoti il pessimo febbraio… fatte salve le prime tre giornate, miti ma piovosissime, a seguire un disastro meteorologico: mitezza continua dal giorno 4 in poi e nessun tipo di precipitazione, per il periodo invernale più siccitoso dell’ultimo settennio. Per quanto riguarda la mitezza poi, record mensili di calore per la mia stazione nella giornata del 27, decisamente surreale per la scaldata favonica.
Concludendo e dovendo dare un giudizio all’inverno 2018/19, non si può prescindere dal considerare di aver visto per “ben” tre volte la neve sui nostri Cimini, (ho virgolettato il “ben” poiché dovrebbe essere la normalità, ma in effetti negli anni più recenti non è più stato così!) ma anche di aver sopportato il nulla atmosferico del mese di febbraio. Il mio voto è appena sufficiente: 6-.

TOP TEN DEL FREDDO:
Di seguito, la mia Top Ten personale dei giorni mediamente più freddi dell’inverno con l’indicazione della temperatura media giornaliera calcolata sulla base degli ultimi sette inverni. Come si può ben notare, nessun giorno di febbraio risulta essere mediamente tra i più freddi dell’inverno e quindi dell’anno, mentre gennaio fa la voce grossa in termini di freddo ed addirittura, il giorno mediamente più freddo dell'anno è a fine dicembre.

1°… 30 dicembre: +5.2°C
2°… 26 gennaio: +5.3°C
3°… 29 dicembre: +5.4°C
… 16 gennaio: +5.4°C
… 18 gennaio: +5.4°C
6°… 19 gennaio: +5.7°C
7°… 17 gennaio: +5.8°C
8°… 25 gennaio: +5.8°C
9°… 22 gennaio: +5.9°C
10°… 27 gennaio: +6.0°C
... 31 dicembre: +6.0°C
Stazioni Meteo:
- Oregon Scientific WMR-89 (per rilevazioni termiche pubblicate su Forum)

- Ventus W830 (per rilevazioni pluviometriche e consultazione on line: https://www.wunderground.com/personal-w ... =ICAPRARO5

 
Messaggi: 5581
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » mercoledì 6 marzo 2019, 22:46

Io ricordo il 14/15 come un inverno caratterizzato si da periodi miti,ma con prevalenza di ondate di freddo. Infatti per circa una settimana se non vado errato,fummo sotto irruzione tra dicembre e gennaio. Dopo 15 giorni scialbi,il vortice polare decise di accasarsi in Europa. Inizialmente era aria pessima,polare marittima,mi raccontavano che con una 0 ad Avezzano nei momenti di sole la temp era decisamente positiva. Però erano comunque correnti più fredde,che tra una graupelata e l'altra giorno dopo giorno ci hanno accompagnato sino alla nevicata dell'1 febbraio sera. Quindi altri due settimane di freddo,se non di più perché ricordo altre comparse da addolcimento attorno il 4-5. Nel complesso 1 mesetto d'inverno se lo fece,e per il resto non ricordo un febbraio caldo come questo. Mi sarei aspettato qualcosa in meno nella media,non più...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 3556
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 9:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Olim » giovedì 7 marzo 2019, 1:11

Ottimo lavoro Alberto! Dettagliato e preciso come sempre.

Domani farò anche io un riepilogo dettagliato di questo inverno 2018-19

Per ora dico solo che ha chiuso alla Macchieta con una temperatura di 6,2, che è sicuramente qualche decimo sopra la media storica che, per la mia zona, dovrebbe attestarsi attorno ai 5,6°/5,8° per il trimestre invernale.

A Roma San Saturnino l'inverno chiude a 8,8° anche qui pochi decimi sopra la media storica di Roma considerando come riferimento Roma Ciampino (quindi un luogo sicuramente un po' più freddo)

Complessivamente l'inverno è stato a mio avviso negativo, anche se non drasticamente come in altre annate. La negatività complessiva deriva essenzialmente da un febbraio gravemente insufficiente e da un Dicembre mediocre. Peccato davvero perché Gennaio invece è stato un mese molto buono caratterizzato da forte dinamicità, freddo (circa 1 e più sottomedia) e con il ritorno in grande stile della neve cimina e la nevicata di 6cm alla macchieta il giorno 22 mattina. Tuttavia un mese su tre con voto elevato (7,5 il mio voto) non basta per raddrizzare una stagione troppo avara non solo di freddo, ma soprattutto di neve e dinamismo.
Volendo dare un voto complessivo all'inverno meteorologico do un 5+. Non oltre. Del resto è il risultato di una media tra un Dicembre con voto 5,5, un Gennaio con voto 7,5 e un Febbraio con voto 2,5. Alla sufficienza purtroppo questa stagione non ci è arrivata.

Ovviamente è stata infinitamente migliore di alcuni terribili inverni del passato più recente come il 2013-14 e i 2015-16, mitissimi entrambi con zero episodi nevosi e nessuna irruzione fredda degna di considerazione. Se la batte invece con gli inverni 2016-17 (poco peggiore di questo) e 2017-18 (poco migliore di questo).
Nettamente migliore questo anche del 2014-15. In proposito, Claudio, l'irruzione di fine Dicembre di quell'inverno fu brevissima (3 giorni) anche se abbastanza tosta come effetti specie il giorno 31 che regalò anche una nevicatella simpatica da sfondamento. Poi a Gennaio sostanzialmente non accadde nulla di rilevante (il mese chiuse a 6,4°, 1 sopra media con pluviometria scarsa 70mm), mentre Febbraio fu interessante e freddo solo nella prima decade e poi più nulla. Da rimarcare le nevicate del 1 Febbraio in alcune zone della provincia, ma molto limitate. Alla macchieta fece un solo cm.
Sempre parlando di confronti con il passato, assai migliore fu invece l'inverno 2012-13, uno dei migliori del resto degli ultimi anni per dinamicità, freddo e accumuli nevosi (23cm stagionali alla macchieta).
Ottimo anche il 2011-2012 ma essenzialmente per la parentesi mostruosa 1-14 Febbraio, mentre per il resto fu un inverno normale-scialbo.Ma quella parentesi fu così straordinaria da segnare indelebilmente l'inverno.
E qui mi fermo nella rievocazione degli inverni più recenti.

Domani altri dettagli sull'inverno appena trascorso
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 5581
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » giovedì 7 marzo 2019, 11:01

Nella discussione sul riepilogo degli avvistamenti nevosi,scrivevo questo
"Ho voluto usare il termine "avvistamenti" per il titolo per indicare qualunque tipo di segnalazione di neve,anche solo fiocchi o neve tonda o mista,tutto quanto. Ovviamente nella vostra località...

Villa San Giovanni in tuscia:
31/12/14: breve e debole/moderata nevicata da sfondamento,tracce
30/01/15: neve tonda e fiocchetti fradici sotto rovesci temporaleschi post frontali
31/01/15: ancora neve tonda intorno alle 8 e poi in mattinata neve bagnata. TS nevoso serale,dapprima bufera di neve bagnata,poi virata a neve intorno alle 22:30,degli 11 mm quindi solo 4 sono diventati neve attaccando.
03/02/15: mista al mattino,localmente neve pura con ulteriore accumulo (colli barbaranesi) e neve fradicia appena fuori paese.
08/02/15: irruzione rapida balcanica,sfiocchettata serale veloce

Forse stiamo dando troppo addosso a quest'inverno,il numero di precipitazioni riconducibili a neve avutosi dalle mie parti è decisamente fuori norma!
Oltretutto alcuni di voi dovranno registrare molti più episodi di me,per esempio
San Lorenzo nuovo neve anche il 7 febbraio,quando purtroppo ci è andata male perché poteva essere per tutti.
26 gennaio interne viterbesi,bello sfondamento fino a vasanello,belle anche le foto fatte. E probabilmente fioccò anche qui la notte,mi ricordo che ad albertone giunsero voci di fioccata nella notte a caprarola,quindi...
Neve a ronciglione il 2 a sera,prime precipitazioni con tanto di accumulo,beati voi!!
Forse anche il 28 gennaio fece qualcosa da sfondamento?
Sperando di non essermi scordato nulla"

Già il 26 gennaio vi erano stati primi fenomeni a quote basse, l'8 la fioccata... 15 giorni se li è fatti di inverno tra gennaio e febbraio. Forse quest'anno è risultato più freddo perché a gennaio tutti i giorni le temp sono state decisamente sotto la media,mentre nella seconda metà di gennaio 2015 penso siamo stati quasi sempre in media a causa della pessima qualità dell'aria
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 3556
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 9:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Olim » giovedì 7 marzo 2019, 11:10

Sì ma infatti il 14 15 disastroso non fu! fu mediocre. tutti gli episodi da te citati in effetti dimostrano una certa dinamicità tra terza decade di gennaio e prima di febbraio (e due giorni a fine dicembre). Tuttavia si è sempre trattato di episodi molto molto deboli.
Quello del 31 Gennaio credo che fosse a cavallo con il 1 Febbraio. Io ho segnato 1,5cm di accumulo tra 31 Genn e 1 Febbr
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 3556
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 9:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Olim » giovedì 7 marzo 2019, 11:13

Comunque diciamo che nel complesso fu un inverno teoricamente normale tendente al mite, ma non lontano da questo eh: solo 3 decimi in più. Infatti chiuse a 6,5, assai lontano dai mitissimi 2013-14 e soprattutto 2015-16 il vero orrore del decennio.

Qui la tabella delle medie degli ultimi inverni alla macchieta

Schermata 2019-03-07 alle 11.12.41.png
Schermata 2019-03-07 alle 11.12.41.png (19.94 KiB) Osservato 74 volte
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 5581
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » giovedì 7 marzo 2019, 11:20

Si sì in termini di nevicate,accumuli si... Però come numero di giorni di freddo,ricordo più o meno in linea con quest'anno. Solo che quest'anno quelle stesse giornate sotto media sono risultate più sottomedia del 2015. In compenso però,le giornate miti del 14/15 furono meno miti di quelle di quest'anno... Per questo mi aspettavo dai dati di Alberto circa la stessa temp media o leggermente inferiore del 14/15.

Purtroppo non ho più portato avanti questa discussione sul riepilogo degli avvistamenti nevosi. Forse siamo ancora in tempo per riaprirla quest'anno,ma per villa ormai ho scordato svariati episodi di precipitazione "fredda"...
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 3556
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 9:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Olim » giovedì 7 marzo 2019, 22:48

Io soggettivamente ho preferito di gran lunga questo inverno al 2014-15 non foss'altro per l'apporto nevoso avvenuto sui cimini che nel 2014-15 non è stato neanche lontanamente paragonabile, nonché i 7-8cm di casa mia (nel 2014 arrivai a stento a 2,5/3). Certo questo febbraio è stato davvero osceno e ha fatto vacillare ogni ottimismo, ma tutto sommato per me l'inverno attuale rimane migliore.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

 
Messaggi: 5581
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 14:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Ghiaccio96 » venerdì 8 marzo 2019, 1:32

Ripensandoci,il 14/15 ha avuto una quindicina di giorni in meno invernali. Però a ogni occasione faceva qualcosa. Quest'anno abbiamo avuto una irruzione a inizio gennaio con modalità di entrata orrende che ha portato giornate sterili e senza nulla di speciale che dunque scorderemo. La prima 15ina di giorni di gennaio è stata relativamente anonima. Stare sotto anticiclone delle Azzorre centrato sulla Francia ,che sia col caldo o col freddo,ha poco di invernale... Io rimango del parere contrario. E pensa che data la natura polare dell'aria di inizio mese,non ce l'ha fatta a nevicare neanche su buona parte delle coste adriatiche. Bleah,si poteva fare di meglio :mrgreen:
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 2009
Iscritto il: giovedì 16 ottobre 2014, 18:17
Sesso: M
Luogo: Caprarola - Loc. Cucciale (VT)
Quota: 425 m s.l.m.

Re: Inverno 2018/19 - Riepilogo meteo e valutazioni finali

Messaggio da Albertone » venerdì 8 marzo 2019, 20:01

Allora, volevo ritornare alle differenze tra inverno e inverno.
Di fatto, ci sono i numeri che ci danno le differenze. E quelli, sono scienza, sono insindacabili.
Però, io ho anche un altro metodo infallibile per determinare le differenze tra inverni. O sarebbe meglio dire, tra semestri freddi... mi spiego meglio: io, a casa, per il riscaldamento utilizzo una termocaldaia completamente funzionante a legna. E la legna, la sistemo all'interno di un locale ovviamente dalla capienza sempre uguale, pertanto riempio la legnaia sempre con la stessa quantità di legna. Ebbene, questo da quando ho la termocaldaia (cioè, dal 2008!), è il semestre freddo in cui ho consumato meno legna... e non perchè a casa siamo diventati più calorosi.
Lo so che questo metodo di valutazione è sicuramente bucolico e poco scientifico... però, credetemi, il consumo di legna è lo specchio della situazione climatologica! ;)
Stazioni Meteo:
- Oregon Scientific WMR-89 (per rilevazioni termiche pubblicate su Forum)

- Ventus W830 (per rilevazioni pluviometriche e consultazione on line: https://www.wunderground.com/personal-w ... =ICAPRARO5

Prossimo

Torna a Meteorologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti