Oggi è domenica 11 aprile 2021, 18:10

Parliamo di fotografia: tecniche e strumentazioni

Sezione dedicata al mondo della fotografia e ai reportage (meteo e non) attraverso foto e video
Avatar utente
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: venerdì 17 ottobre 2014, 18:41
Sesso: M
Luogo: Ronciglione, Lazio, Italy
Quota: 465 m s.l.m.

Parliamo di fotografia: tecniche e strumentazioni

Messaggio da Sottozero » sabato 23 luglio 2016, 16:50

Quando ci si accinge a parlare di fotografia inevitabilmente si ha davanti un mondo sconfinato, che comprende non solo tutti gli usi possibili della fotografia (archivistica, di reportage, ritratti, condivisione sui social network, ecc...) ma anche le varie tecniche di scatto e la strumentazione utilizzata, giusto per citarne qualcuno.
Si tratta del media più potente di cui si dispone al momento il cui eco è stato reso più forte dall'ingresso sul mercato degli smartphone dotati di fotocamere ad alta risoluzione e di connessione internet.
La rete mobile di terza generazione (3G a partire 2004) e quella di quarta generazione (la 4G arrivata in Italia nel 2014) consentono di eseguire l'upload sul web di file con dimensioni piuttosto elevate e quindi di ottima qualità in tempi brevi, ovunque ci si trovi: la foto è diventata quindi il media in grado di raccontare in tempo reale ciò che accade, i social eseguono poi il loro lavoro in termini di "viralità", ovvero in capacità di raggiungere il maggior numero di utilizzatori di un dato network.
Chi di noi appassionati di meteorologia può meglio conoscere la potenza di questo straordinario media? Lo utilizziamo principalmente per condividere in tempo reale un evento meteo, per rispolverare gli eventi di un tempo ormai andato in appassionati quanto nostalgici amarcord.
Allo stesso tempo, gli scatti di carattere meteorologico si posano su di un paesaggio, sia esso metropolitano, urbano o immerso nella natura; oltre alla particolare bellezza di alcuni di essi, per eseguire lo scatto migliore di un determinato evento meteo bisogna saper utilizzare alcune funzioni proprie dello strumento.
Esposizione, bilanciamento del bianco, misurazione della luce apertura del diaframma, profondità di campo, velocità dell'otturatore e molte altre regolazioni consentono di ottenere il migliore scatto.

Confrontiamoci qui sulla strumentazione in nostro possesso, che sia la semplice fotocamera del cellulare o un apparecchio semi professionale o professionale.

Per la lettura e approfondimenti consiglio vivamente il testo di Paolo Poli disponibile su Amazon al presso di circa 25€.
APOGEO 2014, 318 pagine

https://www.amazon.it/Fotografia-digitale-fotocamera-scatto-lelaborazione/dp/885033317X/ref=sr_1_fkmr0_2?s=books&ie=UTF8&qid=1469285179&sr=1-2-fkmr0&keywords=paolo+poli+fotografia+digitale+4+edizione

Immagine
Riccardo Felli alias Sottozero
Ronciglione Centro, Italy - Oregon WMR 88 + Cam CANON
Su di me: Stagionofilo, non disprezzo le stravaganze; appassionato della statistica meteo e sempre alla ricerca di qualche record.
La mia fissa? Un ventello dicembrino!

Avatar utente
 
Messaggi: 10537
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Parliamo di fotografia: tecniche e strumentazioni

Messaggio da Burian » mercoledì 27 luglio 2016, 23:59

Molto interessante questa discussione che hai iniziato Riccardo! Sarà molto utile per avvicinare alcuni di noi meteofili alla fotografia oppure per stimolare e spronare chi invece della fotografia ne ha già fatto una passione. :)
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄


Torna a Fotografia & Reportage

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite