Oggi è lunedì 25 maggio 2020, 8:06

Froggit WH 1080

Stazioni, webcam e tanto altro...
 
Messaggi: 6418
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Froggit WH 1080

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 4 aprile 2020, 0:57

Datemi consigli qua su come migliorare la prestazione di questa stazione, se avete esperienza.

Purtroppo per il sensore non posso fare paragoni sempre col compaesano, rischio di scambiare per sottstime o sovrastime degli effetti di versante. Per ora i valori medi di giornata sono sempre simili, negli ultimi giorni sto facendo massime un po' più basse delle sue
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 2629
Iscritto il: giovedì 16 ottobre 2014, 19:17
Sesso: M
Luogo: Caprarola Bassa - Loc. Cucciale (VT)
Quota: 420 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Albertone » sabato 4 aprile 2020, 11:24

Bene, Dr. ICE.
Qua ne possiamo parlare per bene. Intanto, complimenti per il tuo ingresso tra noi meteo-rilevatori, sperando tu possa costituire un archivio dati per creare la memoria storica in senso meteo-climatico, della tua zona di residenza.
Tornando alla stazione, dovremmo trovarci di fronte alla stessa che ho io (Ventus W830) ma sotto altro marchio. In ogni caso, il gruppo sensori è lo stesso, pertanto le prestazioni saranno di certo similari.
Quello che ti consiglio, è di non fossilizzarti troppo confrontando i tuoi dati con quello del tuo compaesano, peraltro dotato di una Davis Vantage Vue, che notoriamente a causa del suo microscopico schermo solare a cinque piatti, se non piazzato in campo aperto ai quattro venti, puntalmente sottostima di notte (specie in condizioni alto-pressoree, con cieli sereni e calma di vento) ed altresì sovrastima di giorno (soprattutto con le stesse condizioni di cui sopra).
Se proprio tu dovessi fare un confronto vero, lo dovresti fare con altra stazione meteo posta sullo stesso palo, quindi con le identiche situazioni orografiche e di esposizione, e magari con altra stazione di livello superiore.
Io ad esempio, confronto diuturnamente la mia Ventus W830 con la più affidabile Oregon Scientific WMR-89, peraltro inserita su schermo solare passivo Davis, e dalla quale estraggo ormai da anni i miei dati che vanno a costituire il mio archivio personale che ben conoscete.
Ebbene, per quanto riguarda la differenza tra le mie due stazioni, premetto che la Oregon segna sempre un decimo in meno di temperatura, praticamente in ogni condizione. Inoltre, la differenza maggiore la si ha al mattino, in condizioni di cielo sereno, nelle prime due orette di comparsa del sole, laddove evidentemente lo schermo solare minimissimo non riesce a proteggere il sensore dai raggi del sole praticamente orizzontali. Ebbene, in quel paio di ore, la differenza con la Oregon su schermo Davis può arrivare anche ad un paio di gradi, che è un'enormità per noi che spacchiamo il pelo nell'uovo. Ovviamente, non per tutte le due ore il divario rimane tale, ma anche fosse di un grado/un grado e mezzo, ciò è veramente inaccettabile. Fortunatamente, trascorse le predette due ore di inizio soleggiamento, il gap si riassorbe e si prosegue con il trend del decimo di grado di differenza, per arrivare ad un divario massimo di mezzo grado nella rilevazione della massima giornaliera (ovviamente, in pieno sole... altrimenti, il divario resta sul decimo di grado!). Lo stesso fenomeno del mattino, fortunatamente non lo riscontro nel tardo pomeriggio prima del tramonto, grazie al fatto che quella fase mi è preclusa dall'essere protetto dai circa 700 mt. delle colline della caldera meridionale vicana.
In termini di temperatura media giornaliera, riscontro sempre una differenza di un paio di decimi di grado tra le due stazioni, con la Oregon ovviamente più fredda della Ventus.
Stazioni Meteo:
- Oregon Scientific WMR-89 (per rilevazioni termiche pubblicate su Forum)

- Ventus W830 (per rilevazioni pluviometriche e consultazione on line: https://www.wunderground.com/personal-w ... =ICAPRARO5

 
Messaggi: 6418
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Ghiaccio96 » sabato 4 aprile 2020, 17:22

Quindi dici che secondo te sto facendo confronti con una stazione che sovrastima, quindi con i miei dati ,quando assomigliano ai suoi, sto sovrastimando... Mi è stato detto che a tetto va benissimo, segna la temp come una normale davis vantage pro 2, perchè deve avere almeno quel minimo di vento che le permette di non sovrastimare. Per quello che ho visto, ci sono state delle tendenze termiche anomale già con vento inferiore a 1-2 km/h. Però ecco, diciamo che lo capisco quando c'è qualcosa che non va nella misura, è evidente. Oggi per esempio sembrava regolare almeno sin verso le 14 quando ho segnato 18.9 di massima, come il compaesano, anche se era la più alta delle colline viterbesi.

Purtroppo fare confronti con un'altra stazione non mi è possibile, ho poco spazio consono per una stazione in giardino. Oltretutto vi sono oscillazioni di tutte le variabili misurate talmente rapide che non ha neanche senso dire se uno strumento sovrastima di 3 decimi rispetto ad un altro. Questa stazione fa una misurazione ogni 48 secondi, una misurazione può segnare 16.3, quella dopo 16 e quella dopo ancora 16.5. Se confrontassi con un'altra stazione che misura ogni 30 secondi, non sarebbe la stessa cosa, non posso confrontare misurazioni con clock diverso, il dato varia troppo rapidamente! Non avrebbe proprio senso, penso neanche con lo stesso identico modello posto a 20cm. Non posso dire che una stazione ha in media, nella misura, un distacco dall'altra di non so quanti decimi se questo distacco è più piccolo dell'errore sulla misura. Per poter fare un confronto, dovrei avere una media su 5 minuti di tutte le misurazioni. Allora entrambe le stazioni statisticamente sarebbero soggette, in 5 minuti, alle stesse fluttuazioni e posso fare paragoni al decimo, non so se mi spiego. Con l'aiuto di Sheldon avevamo provato a settare la stazione tramite cumulus in modo che facesse questa cosa, ma non credo che il problema sia stato completamente risolto. Forse l'unico modo è trasmettere dati con questa media sui 5 minuti la trovo direttamente fatta nei grafici sulla rete che trovo cliccando sopra la stazione.

Forse devo prima comprarmi un raspberry, entrare nella rete e poi vedere se ho sovrastime.

Forse in questa situazione, l'indicatore migliore è la temperatura media di giornata.

Aggiungo anche che comprare un'altra stazione per capire se va bene quella che ho, mi sembra una mossa poco utile, nel senso che allora mi facevo una vantage pro 2 sin dall'inizio e andavo sicuro. Non che io abbia comprato questa stazione, è stato un regalo... Però io una stazione non me la sarei fatta perchè ci si deve stare dietro abbastanza, quindi farne un'altra non se ne parla....
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 9189
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Burian » lunedì 6 aprile 2020, 2:28

Eccoci qua nella sezione strumenti meteo!
Allora la domanda mi sorge spontanea come diceva qualcuno...ma vuoi veramente avere una postazione molto buona/ottima e migliorare il dato della tua stazione oppure ti basta avere una stazione amatoriale per seguire grossomodo i valori di temperatura umidità vento ect. senza la pretesa che siano veritieri al 100%?
Considera che una stazione meteo comporta molto impegno per seguirla, pulirla, fargli manutenzione ma anche per trovare la giusta postazione; io ad esempio ho una semplice stazione oregon schermata con uno schermo davis passivo che, per veder migliorare il suo dato, dovrei mettere sul tetto ,in quanto al suolo presenta delle limitazioni di ubicazione, ma che probabilmente non metterò in quanto non mi piacciono le stazioni a tetto per varie motivazioni.
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 2629
Iscritto il: giovedì 16 ottobre 2014, 19:17
Sesso: M
Luogo: Caprarola Bassa - Loc. Cucciale (VT)
Quota: 420 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Albertone » lunedì 6 aprile 2020, 13:12

Dr. ICE, come ben dice Andrea Burian, non farti troppi problemi circa sovrastime o sottostime: goditi la tua stazione meteo, senza particolari patemi d'animo.
Per quanto riguarda i confronti, secondo me la postazione più similare alla tua in quanto ad esposizione solare ed orografia, è senz'altro quella del sottoscritto. Ovviamente, tra le due ci sono delle differenze, tipo l'anticipato arrivo, durante il semestre caldo, della brezza marina sulla tua rispetto la mia (che in qualche caso, non ne beneficia proprio!), oppure l'avvertibilità delle irruzioni fredde (più spiccata, per la mia postazione). Farai sempre qualche cosina meglio nelle minime, ma probabilmente avrai qualcosina in più nelle massime rispetto a me (d'altronde, ho un'ottantina di metri di quota a favore, oltre ad un pochino di continentalità in più!).
Stazioni Meteo:
- Oregon Scientific WMR-89 (per rilevazioni termiche pubblicate su Forum)

- Ventus W830 (per rilevazioni pluviometriche e consultazione on line: https://www.wunderground.com/personal-w ... =ICAPRARO5

 
Messaggi: 6418
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Ghiaccio96 » martedì 7 aprile 2020, 9:03

Mi interessa molto che la temperatura sia precisa almeno entro il mezzo grado nelle situazioni estreme. O anche per esempio, non mi importa, come dicevamo con alberto, se la stazione sovrastima alle prime luci del giorno perché ha un cattivo schermo. È un'anomalia di 30-60 minuti che pesa ben poco sulla temperatura media di giornata. Non devo avere questi picchi anomali nelle fasce orarie della massima e della minima altrimenti mi da un dato sballato.
Ma soprattutto, quando si gioca sulle condizioni da neve come successo a fine marzo e si è al limite, quei pochi decimi in meno o in più potrebbero trarre in inganno. Ci sono delle situazioni in cui uno fa il conto alla rovescia... Insomma, delle volte voglio che la misurazione sia quanto più precisa possibile, almeno entro mezzo grado.

Volevo verificare vari posizionamenti della stazione in modo da trovare quello che migliorasse il più possibile la prestazione. Ad ora mi pare che temperature altine io le abbia registrate in qualunqie condizione, nel senso che mi è venuto il sospetto che stessi sovrastimando anche con cielo nuvoloso. Per ora non c'è una correlazione tra situazioni meteo di un certo tipo ed eventuali sovrastime o sottostime, quindi sono abbastanza fiducioso che in realtà così come l'ho messa i momenti di vera sovrastima sono rari.

Per quanto riguarda la massima di ieri, i 21.8 potrebbero essere sovrastimati in effetti, vedendo il grafico, ma assolutamente non più di 1 grado a volerci andare proprio larghissimi. La mia massima è stata fatta molto prima delle vostre, intorno alle 14,a quellora qualcuno poteva pensare che sovrastimavo di 2 gradi abbondanti ma non è così
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Avatar utente
 
Messaggi: 9189
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Burian » mercoledì 8 aprile 2020, 0:38

Il discorso si fa veramente ampio e complesso allora.
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 9189
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Burian » mercoledì 8 aprile 2020, 2:38

Avere un dato piuttosto preciso in situazioni meteo "estreme" e non averlo nelle altre è abbastanza difficile, direi molto difficile.
Un caso a parte potrebbe essere la neve e la nevicata in certe circostanze. ( se la neve arriva dopo la pioggia in una giornata pertubata con cielo coperto, precipitazioni e vento è probabile che la tua stazione ti dia un valore vicino a quello vero, sono condizioni meteo nelle quali le sovrastime o sottostime da ubicazione non corretta e da mancanza di una schermatura adeguata sono limitate)
In altre situazione "estreme" come il raggiungimento della temperatura minima e massima durante la giornata le cose si fanno diverse e qui ottenere un buon risultato comincia ad essere arduo perchè bisogna trovare una giusta collocazione della stazione e dotarla di una buona/ottima schermatura oltre che calcolare l'eventuale errore strumentale (come fece olim tanto tempo fa facendo la famosa prova del ghiaccio che garantisce risultati molto buoni ma non precisissimo al decimo di grado).
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 9189
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Burian » mercoledì 8 aprile 2020, 2:40

Avrete visto che scrivo in piena notte ,ormai, in questo periodo di quarantena ma solo così posso svolgere alcune richieste online tipo quella famosa dell'imps (fatta alle 2:00 di notte :lol: :twisted: ) dato che c'è meno traffico virtuale...
(fine ot)
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

 
Messaggi: 6418
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2014, 15:05
Sesso: M
Luogo: Villa San Giovanni in Tuscia/ Roma giardinetti
Quota: 340 m s.l.m.

Re: Froggit WH 1080

Messaggio da Ghiaccio96 » domenica 12 aprile 2020, 22:42

Ammappa :o tremendo.

Per quanto riguarda le misure, io ovviamente cerco di metterla il più possibile in regola. Ovviamente c'è già un difetto di base insormontabile: questa stazione ha i pezzi tutti attaccati, quando in realtà la temperatura andrebbe misurata a 2 metri da terra e il vento a 10 metri. O almeno i modelli globali usano questi dati. In realtà per questo tipo di stazioni una postazione in pendio credo sia una grande fortuna, in quanto la stazione sta in piano su un terrazzamento a 2 metri da terra, ma allo stesso tempo non ci sono ostacoli davanti nella direzione esposta, gli ostacoli ad ivest sono tutti inferiori alla stazione, come se fosse a 10 metri. Ovviamente ho un bel range di direzioni del vento coperte dalla collina, ma fortunatamente il venti sinottico quasi sempre aggira la collina in cui vivo, entrando dalle direzioni dove ho totale apertura. Ad esempio il grecale qua entra come vento da n/nw. Solo con l'e/se ho calme di vento. Purtroppo a sud e sud-est nonostante sia aperto c'è anfhe la casa del vicino con tutti i suoi folti alberi alla mia stessa altitudine, quelli non stanno 10 metri sotto la stazione e purtroppo lo scirocco me lo frenano. Per recuperarlo bene, quindi per migliorare il vento e recuoerare quei 20 gradi della rosa dei venti, dovrei metterla a tetto
22 febbraio 2005+echoes (pink floyd)

Prossimo

Torna a Strumenti meteo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite