Oggi è venerdì 14 agosto 2020, 4:47

La nebbia a Viterbo

Curiosità e approfondimenti
Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

La nebbia a Viterbo

Messaggio da Olim » mercoledì 29 ottobre 2014, 13:56

Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 9561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: La nebbia a Viterbo

Messaggio da Burian » venerdì 31 ottobre 2014, 1:53

Il fenomeno della nebbia a Viterbo

Il capoluogo della Tuscia, situato sulle prime pendici Nord-Occidentali dei M. Cimini, si eleva con i suoi 350 metri circa sopra il pianoro sottostante che si apre in direzione Ovest e Nord, una zona frequentemente interessata da fenomeni nebbiosi da irraggiamento notturno durante le fasi alto-pressorie di “stanca” atmosferica con calma di vento a tutte le quote, in modo particolare nel periodo autunno-invernale, ma talvolta anche nelle altre stagioni. Proprio per questo capita non di raro ad ogni viterbese di scorgere alla finestra il classico “muro” di nebbia interessare la vallata fino alle porte della città, senza però, di norma, inglobarla nel suo “grigio mantello”.

Immagine
Ma vi sono casi in cui anche la città venga avvolta dalle nebbie? La risposta è sì, ma non nella sua totalità.

Se è vero che la nebbia è un fenomeno relativamente diffuso nella zona pianeggiante dell’aeroporto (in media 47 giorni nebbiosi all’anno) e in quella industriale del Poggino, dove in alcune occasioni può’ perdurare per gran parte del giorno, non si può’ dire la stessa cosa per la città in senso stretto trovandosi in una posizione rialzata rispetto alla piana, e quindi al di sopra dello strato d’inversione.
Si contano comunque alcuni episodi, qualora l’inversione termica sia particolarmente forte e lo strato nebbioso diffuso e sviluppato in altezza (> 300 m), nei quali venga coinvolta un’ampia fetta del capoluogo, che corrisponde all’incirca alla zona periferica centro-settentrionale cittadina fuori le mura. In queste situazioni meteorologiche difatti, banchi nebbiosi più o meno fitti sospinti da brezze settentrionali che spirano dalle zone inversionali sottostanti, si muovono verso i quartieri a Nord del centro storico (Teverina, Villanova, Santa Barbara, Capretta, Ellera, Santa Lucia, Paradiso, La Quercia, Viale Trieste le zone maggiormente interessate) provocando repentini cali della visibilità nel giro di pochi minuti! Si tratta in ogni caso di fenomeni poco duraturi, presenti solitamente nella prima mattinata o in tarda serata, e che tendono a dissiparsi piuttosto rapidamente, arretrando nuovamente nelle vallate di “origine” dell’inversione.
Come già detto, quasi sempre il limite meridionale di questi banchi nebbiosi coincide con le mura cittadine, senza però riuscire a varcarle, impedendo quindi un interessamento vero e proprio del centro storico e in genere di tutti i quartieri meridionali di Viterbo. Talvolta il viterbese si trova davanti uno scenario contrapposto tra un quartiere e l’altro; non è raro infatti essere immersi in una nebbia cupa a Santa Barbara per poi trovare nel frattempo un Sole splendente a Piazza del Teatro!
I fattori principali che impediscono alla nebbia di “assediare” ogniqualvolta l’intera area urbanizzata sono da ricercarsi in:1) particolare orografia della città, il cui centro poggia su una sorta di “sella” che divide, se vogliamo, la zona in due micro-versanti differenti: uno rivolto a NNW, l’altro a W/NW; quindi a parità di altimetria tra la zona centro-nord e quella centro -sud, la prima viene interessata dalla nebbia in quanto maggiormente esposta alle brezze da Nord che accompagnano il fenomeno, la seconda no (posizione più riparata).
2) ostacoli artificiali (mura, palazzi ecc)
3) scarso spessore degli strati nebbiosi stessi presenti nell’area Nord della città, che risulta quindi trovarsi nella parte più “periferica” della colonna inversionale, ragion per cui la nebbia tende sempre più a “sfilacciarsi” nel suo cammino verso il centro città, fino a dissiparsi completamente, lasciando giusto una debole foschia.
Per quando riguarda la nebbia congelantesi, ovvero nebbia che ghiaccia con temperature sottozero, è un fenomeno meteo pressoché sconosciuto in città, mentre si conta qualche episodio all’anno nella zona dell’aeroporto e industriale.
In conclusione, si può’ affermare che la nebbia da irraggiamento a Viterbo assume carattere occasionale solo in una parte di essa, mentre è una presenza del tutto eccezionale (limitata a pochissimi casi l’anno) nel centro città e quartieri meridionali.

Di Matteo Tiberti
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 9561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: La nebbia a Viterbo

Messaggio da Burian » venerdì 31 ottobre 2014, 1:55

Vi ho riportato qui sopra per esteso l'articolo di Matteo Tiberti, mat87 del forum, che potete trovare anche in home page. ;)
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 4809
Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 10:09
Sesso: M
Luogo: Roma (San Giovanni); Soriano nel Cimino, Loc. La Macchieta
Quota: 50/454 m s.l.m.

Re: La nebbia a Viterbo

Messaggio da Olim » domenica 2 novembre 2014, 12:23

Ottimo articolo!
Ma la nebbia a Viterbo centro storico quindi sale così raramente?? :shock: ...avrei creduto che fosse non così dissimile alla mia zona in campagna dove, sebbene la nebbia sia un fenomeno non comune, nella stagione autunnale e invernale si hanno molti episodi di risalita dalla valle del tevere.
Lorenzo Dorato, alias Olim
Stagionofilo puro con preferenza viscerale per l'inverno, il freddo e la neve. Amante di ogni fenomeno, dalla pioggia copiosa al caldo intenso, dalla limpida tramontana alla nebbia novembrina, dai temporali al vento burrascoso.

Avatar utente
 
Messaggi: 9561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: La nebbia a Viterbo

Messaggio da Burian » lunedì 3 novembre 2014, 0:38

Si, è decisamente infrequente la nebbia nel centro storico di Viterbo, nella parte sud della città poi è proprio rara.
Da me, nel quartiere buon pastore, zona sud di viterbo poco distante dalle mura cittadine, anche in inverni umidissimi (2013-2014)o freddi ed umidi (2012-2014) o anciciclonici ed umidi si contano sulle dita della mano gli episodi di nebbia.
Si arriva al massimo a 4/5 episodi di nebbia all'anno che si risolvono in poco tempo, massimo alcune ore, per cui il fenomeno oltre ad essere infrequente è anche poco duraturo quando accade.

L'articolo di Mat è già piuttosto esauriente per cui qua aggiungero' solo alcune peculiarità del fenomeno nebbia a viterbo soprattutto a livello di quartiere e microzone. :)
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄

Avatar utente
 
Messaggi: 360
Iscritto il: sabato 11 ottobre 2014, 16:57
Sesso: M
Luogo: Viterbo Q.re Ellera
Quota: 350 m s.l.m.

Re: La nebbia a Viterbo

Messaggio da Mat87 » lunedì 3 novembre 2014, 18:30

Ho trattato solo della nebbia da irraggiamento, ma vi sono casi (piuttosto infrequenti) in cui la nebbia si manifesta in altre circostanze
- in Primavera-Estate, generalmente sul finire di ondate di calore, i venti di Libeccio estremamente umidi possono arrecare una sorta di maccaja serale/notturna con base nubi molto bassa, fin sotto i 400 m, inglobando anche la città in una foschia densa o addirittura nebbia. Nel mio quartiere è un fenomeno piuttosto raro, invece dovrebbe essere un po' più frequente nella parte Sud della città.
- nelle giornate perturbate piovose/nevose con Tramontana Scura la base nubi è molto bassa, spesso rasenta i 400 m. Capita che Bagnaia e La Quercia siano inglobate da queste nubi basse (nebbia) con precipitazioni in atto, ma talvolta è capitato anche qua o in altri quartieri.

Avatar utente
 
Messaggi: 9561
Iscritto il: sabato 27 settembre 2014, 1:15
Sesso: M
Luogo: Viterbo q.re Buon Pastore
Quota: 335 m s.l.m.

Re: La nebbia a Viterbo

Messaggio da Burian » lunedì 3 novembre 2014, 22:53

Ad esempio da me ,a viterbo sud, non esiste la nebbia da irraggiamento notturno ,non si verifica praticamente mai, c'è solo quella avvettiva e raramente la nebbia orografica da nubi basse. In ogni caso anche la nebbia avvettiva od orografica o altro tipo di nebbia è un fenomeno infrequente.
❄ ❄ ❄ Cemer, la meteorologia ha un "cuore antico" ❄ ❄ ❄


Torna a Climatologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite